Flute per champagnes secchi

Perché la flūte

La flūte č quel classico bicchiere stretto ed alto che viene, giustamente utilizzato dal molti decenni ormai per la degustazione degli champagnes e degli spumanti, in sostituzione della vecchia coppa Asti, inizialmente utilizzata ma poi abbandonata e riservata ormai solo per gli spumantizzati dolci.

La flūte č studiata appositamente per sviluppare e fare emergere gli aromi nei tempi giusti, e per far sviluppare e salire il perlage con la giusta frequenza, intensitą e concentrazione.

Su questi due fattori si č realizzata la flūte che infatti permette all'appassionato una degustazione nettamente pił precisa e al vino spumantizzato di esprimersi al meglio, mentre la coppa Asti disperdeva entrambi in breve tempo a causa della larghezza e poca profonditą del bicchiere.

flute

Ritzenhoff 1070205 Beauregard F14 - Calice per champagne

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,39€


La valutazione olfattiva con la flūte

flutePer prima cosa bisogna ricordare il bicchiere va sempre riempito per metą, in modo da lasciare il giusto spazio all'aerazione del vino e alla salita degli aromi.

Dal punto di vista olfattivo infatti la flūte non disperde gli aromi ma li fa salire lentamente verso il naso grazie all'azione combinata di giusto spazio e giusta salita del perlage.

Questo č dovuto alla conformazione del bicchiere, molto stretto in basso, quasi a punta, e poco pił largo in alto. Il fondo a punta concentra il punto di partenza delle bollicine, in modo che queste fluiscano costantemente sia per velocitą che per densitą verso l'alto. Esse portano con loro anche molti degli aromi, oltre a quelli percepibili nel resto del vino, e in questo modo hanno una comunicazione con il naso pił concentrata, e quindi non disperdono gli aromi, e pił moderata in velocitą, rispetto ad esempio alla coppa Asti.

Lo spazio calcolato in modo molto preciso aiuta tutto il vino, e non solo le bollicine, ad esprimere gli aromi verso l'alto con la tempistica giusta.

Lo spazio cosģ ristretto del bicchiere dą la giusta dimensione ad un vino, quello spumantizzato, che altrimenti disperderebbe i suoi aromi molto pił velocemente di un vino fermo proprio a causa della sua natura.


  • bottiglie vino Cantina č un termine che indica sia il luogo deputato alla produzione del vino da parte delle aziende sia il luogo dove i privati o i ristoranti conservano il vino. Quando si deve conservare il vino s...
  • foto degustazione vino Il sommelier riveste un ruolo fondamentale nel mondo della ristorazione e dell’enogastronomia, in qualitą di esperto di vini e abbinamenti e per la sua grande conoscenza delle caratteristiche organole...
  • cantina Le cantine sono quei luoghi un cui le aziende producono il proprio vino. In molti casi si parla delle cantine sociali in cui diversi produttori realizzano i loro vini in accordo con altri, conferendo ...
  • Brachetto d Il Brachetto d'Acqui č prodotto esclusivamente con le uve del vitigno Brachetto provenienti da vigneti collinari situati nei territori di numerosi comuni, precisamente 18, della provincia di Asti e 18...

Ritzenhoff 1070209, Calice da Champagne con motivo a farfalle F14, Multicolore (Mehrfarbig)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,81€


Flute per champagnes secchi: Quali vini per la flūte

I vini spumantizzati giusti per la flūte sono gli champagnes o spumanti giovani e leggeri, che con la flūte hanno bisogno di maggiori concentrazioni di aromi per essere percepiti e una salita meno rapida delle bollicine per non disperdere subito i profumi. Questo avviene soprattutto nei non millesimati e nei Blancs de Blanc giovani, notoriamente pił delicati dei Pinot, anche se queste differenziazioni vanno definite caso per caso.

Per i pił opulenti invecchiati o per quei vini spumantizzati con spiccati e profondi aromi invece, č meglio usare il classico bicchiere a tulipano, in modo da non pungere il naso con profumi troppo concentrati che potrebbero falsare la degustazione.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: