Scaloppine al vino bianco


In questa pagina parleremo di : scaloppine al vino bianco e prezzemolo

partecipa al nostro quiz su : quanto conosci del vino bianco?
quanto conosci del vino bianco?

Un po di curiosità


Le scaloppine sono tra i piatti più veloci e semplici da preparare, cucinate in tutta Italia sia nelle case che nei ristoranti. La loro origine sembra appartenere alla città di Milano, già protagonista di altri squisiti piatti, sia primi che secondi, e altre pietanze e dolci, soprattutto natalizi, già famosissimi in tutto il mondo.

Ci sono molti modi di cucinarle, tutti molto semplici, e oggi ci occuperemo di quelle al vino bianco, a partire dalla ricetta piu classica, quella appunto milanese, che ha di base oltre al vino anche il prezzemolo; in dialetto milanese questi piatti sono infatti chiamato erborin, prezzemolo appunto.

Ricordatevi di usare un vino a bassa acidità per cucinare la vostra carne e mantenerla morbida. In caso contrario, con un vino ad alta acidità, la carne si indurirà e il risultato non sarà soddisfacente.

La ricetta più semplice


scaloppine al vino bianco e senape Per preparare questa ricetta avrete bisogno di pochi ingredienti molto comuni, generalmente già presenti in tutte le case. Potrete accompagnare queste scaloppine con contorni di patate e verdure leggeri, come il purè o vegetali dolci quali carotine al burro, cicoria dolce e altri.

Per 6 – 8 persone procuratevi:

500 grammi di vitello a fettine

80 grammi di burro

100 ml di brodo di carne

1 limone

40 grammi di farina tipo 00

del prezzemolo

100 ml di vino bianco secco

Per prima cosa dovrete battere le fettine con un battitore e poi infarinarle per bene.

Quindi ponete 50 grammi di burro in una padella, e scottate le scaloppine a fuoco alto. Salatele e abbassate leggermente il fuoco fino a fine cottura, quindi toglietele e mettetele da parte.

Utilizzando la stessa padella senza lavarla, versate il vino sul fondo di cottura e iniziate a farlo ridurre a fiamma vivace.

Una volta evaporato aggiungete un mestolo di brodo e il succo del limone che avrete filtrato per eliminare i semi e le pellicine. Utilizzate la scorza del limone avendo cura di eliminare la parte bianca che contiene sostanze amare, e mettete 4 scorzette nel sugo, fate addensare e quindi mettete un intero ciuffo di prezzemolo tritato. Se il sugo non si addensa provare a spruzzarlo leggermente con un po di farina. Lasciate il sugo qualche minuto sul fuoco, controllate di sale e una volta terminato spargetelo bene sulle scaloppine e servite con pepe nero a parte.

Scaloppine al vino bianco e senape


Questa è una ricetta per i palati che preferiscono gusti più forti e decisi, molto simile alla precedente.

Gli ingredienti per 6 persone sono:

500 grammi di vitello a fettine

80 grammi di burro

½ dado da brodo di carne

1 cipolla grande

40 grammi di farina tipo 00

2 ciuffi di prezzemolo tritato

50 ml di vino bianco secco

1 cucchiaio di senape

olio extravergine d'oliva

pepe e sale

Battete sempre le fettine e infarinatele bene, poi tritate finemente la cipolla e il prezzemolo ed unitele in una padella calda con un cucchiaio d'olio e 50 grammi di burro a fuoco minimo. Coprite e lasciate andare per circa 15 – 20 minuti, poi aggiungete la senape, amalgamatela bene con il cucchiaio di lego e adagiate le fettine infarinate. Fatele cuocere bene prima da un lato e poi dall'altro, aggiungendo il pepe e pochissimo sale, con il mezzo dado sbriciolato finemente, meglio se grattugiato. Mettete il vino e aspettate una decina di minuti che evapori lasciando la padella senza coperchio e a fuoco lento. Quindi servite su piatti caldi, utilizzando tutta la salsina.

Scaloppine al vino bianco e cipolle


Con questa ricetta farete un sugo più corposo grazie al pomodoro.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

400 grammi di fettine di vitello, meglio se divise in 8 porzioni

4 cipolle bianche

50 cl di vino bianco secco a bassa acidità

20 cl di salsa di pomodoro (circa 3 cucchiai)

farina tipo 00 per impanare le fettine

sale

pepe

olio extravergine d'oliva

Come al solito battete le fettine prima di infarinarle e metterle da parte. Quindi sbucciate le cipolle e tagliatele a rondelle. In una padella fate scaldare bene un poco d'acqua, sufficiente per coprire le cipolle, quindi abbassate la fiamma e mettete le cipolle finché l'acqua non evapori del tutto. 10 minuti dovrebbero bastare per questa operazione. Una volta evaporata l'acqua mettete nella stessa pentola con le cipolle, 4 cucchiai d'olio e fate dorare per 5 minuti prima di aggiungervi le scaloppine. Fatele rosolare bene da entrambi i lati, girandole una volta sola, con il vino ed a fiamma medio-alta. Una volta evaporato il vino, aggiungete 2 mestoli d'acqua calda e la salsa di pomodoro, il sale ed il pepe a vostro piacimento, quindi coprite e abbassate la fiamma. Cuocete ancora 10 minuti, girando piu volte le scaloppine e facendo addensare bene la salsa. Servite su piatti preriscaldati magari accompagnando la carne con del purè di patate o dei fagiolini.

Ricordiamo sempre di fare attenzione non solo al vino, ma anche alla salsa di pomodoro, in quanto anch'essa contiene un'alta acidità. Potrete quindi aggiungere alla salsa un pizzico di zucchero una mezzora prima e farlo sciogliere bene. Per 20 cl di pomodoro dovrete usarne molto meno della punta di un cucchiaio.




  1. Commenti
  2. Invia ad amico

commenti

nome:

email:

commento :

Invia articolo ad un amico










Articoli Correlati


Biscotti al vino
Biscotti al vino rosso

La tradizione culinaria italiana affonda le sue radici in un passato molto remoto, fatto di piccoli focolai, di gente semplice ma al tempo stesso ricca di conoscenze e di fatica, che hanno creato una ...

Vai alla pagina Biscotti al vino rosso
le spezie per il brasato
Brasato al vino rosso ricetta

Prima di vedere alcune ricette ricapitoliamo le poche procedure generali da eseguire per cucinare il brasato. La marinatura deve durare almeno 12 ore. La carne deve essere cucinata in un unico pezzo ...

Vai alla pagina Brasato al vino rosso ricetta
filetto al vino rosso
Filetto al vino rosso

Iniziamo sulle solite raccomandazioni per quel che riguarda il vino. Come già ripetuto è molto importante scegliere un vino con la più bassa acidità possibile, per non indurire la vostra carne durant ...

Vai alla pagina Filetto al vino rosso
pasta al vino rosso
Pasta al vino rosso

Vediamo ora qualche ricetta al vino rosso che prevede come ingrediente base la pasta, l'alimento più amato dagli italiani, che certamente non mancheranno di voler provare anche delle ricette al vino r ...

Vai alla pagina Pasta al vino rosso