Stracotto al vino rosso

Una cottura molto lunga

Le ricetta dello stracotto al vino rosso differiscono fra loro di pochi ingredienti in genere, e sono sempre semplici da preparare. L'unico inconveniente è il lunghissimo tempo di cottura che la carne di manzo, quella utilizzata per questi tipi di ricetta, impiega nella cottura. Si parla sempre di almeno tre ore si lenta cottura, a fuoco generalmente basso. Quindi, se decidete di cimentarvi in questa preparazione, sappiate che la sua realizzazione è molto veloce, ma i tempi di marinatura e cottura richiedono che mettiate il vostro manzo a cucinare già alle 10 di mattina, se intendete mangiarlo per pranzo, o alle 5 di pomeriggio se la vostra intenzione è di cenare. Inoltre la marinatura, seppur semplice da preparare, richiederà tutta la notte.

Come tipo di pietanza per questo è quasi esclusivamente domenicale e invernale, quando si ha tempo e relax per affacciarsi in cucina già dalle prime ore. Raramente, a parte le casalinghe, ci si può cimentare in cotture cosi lunghe quando si esce dall'ufficio. La carne di manzo ha però bisogno di lunghe cotture per poter rilasciare tutti gli aromi nel sughetto. Inoltre lo stracotto prevede generalmente l'utilizzo di più parti, non solo di quelle che servono al brasato, e si dovranno spesso cuocere ad esempio la guancia, il muscolo, la spalla, in gergo chiamata il cappello del prete. Tutte parti abbastanza dure, che richiedono lunghi tempi di cottura. A tal proposito ricordiamo di utilizzare sempre vini a bassa acidità, per mantenere la carne morbida.

Stracotto al vino rosso

YOOFAN Decanter Aeratore Vino, Aeratore e Supporto Vino, Accessori Vino Set da Regalo, Regalo Ideale per Natale e Vacanze.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Stracotto di manzo al vino rosso

stracotto Per una ricetta più semplice e per quattro persone, munitevi dei seguenti ingredienti:

1 kg di carne di manzo con parti a vostra scelta

1 litro di vino rosso a bassa acidità

1 spicchio d'aglio

2 cipolle grandi

1 gambo di sedano

1 carota

2 ciuffi di prezzemolo

1 foglia d'alloro

1 rametto di rosmarino

3 foglie di salvia

¼ di cucchiaino di noce moscata

4 grani di pepe

3 chiodi di garofano

olio e sale a piacere

Prendete la cipolla, la carota e il sedano e tritateli, e metteteli in un tegame molto capiente con tutti gli odori, la carne e il vino rosso. Quindi coprite e lasciate a marinare per 12 ore.

Il giorno seguente togliete e asciugate la carne e poi fare dorare una cipolla tritata nell'olio. Una volta dorata rosolate la carne qualche minuto e poi versate tutta la marinatura che avevate messo a parte. Aggiungete il sale, abbassate il fuoco a poco piu del minimo, coprite e fate giungere fino a bollitura. Quindi abbassate ancora il fuoco al minimo e lasciate cuocere per altre due ore e mezza.

Una volata cotta la carne, toglietela dal tegame e affettatela. Poi frullate la marinatura, aggiungendo della farina se vi sembra troppo liquida. Scaldate nello stesso tegame per due minuti le fette di carne con la marinatura passata e quindi servite.


  • brasato Il brasato è una carne, generalmente di manzo, che viene marinata con vino rosso e spezie, e poi cotta a fuoco lento per più di due ore. In Italia trova la sua origine nel nord, specialmente nel Piemo...
  • gamberi al vino I gamberi che troviamo generalmente nelle pescherie sono dei crostacei della lunghezza massima di 10 cm, che si trovano comunemente nel Mediterraneo, e prediligono le coste liguri, siciliane, sarde e ...
  • Risotto al radicchio e vino rosso Il radicchio è una delle verdure più amate dagli italiani, tanto che vantiamo una delle migliori produzioni di qualità al mondo, con la provincia di Treviso protagonista fin dal XV secolo quando quest...
  • risotto Il risotto è un primo piatto tutto italiano, molto invidiato all'estero, anche perché la tecnica di realizzazione resta poco compresa, nonostante la sua semplicità. Oltre a questo problema spesso vi è...

Barbera d'Alba doc Bugia Nan 2016 senza solfiti aggiunti confezione da 6 bottiglie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,5€


I contorni

polentaPer lo stracotto generalmente si preparano anche dei contorno per accompagnare il piatto. Tra i piu indicati ci sono la polenta fritta, il purè di patate, oppure i fagiolini appena lessate con sale, lasciti un pochino duri e conditi con olio e limone.


Stracotto al vino rosso: Il vino per lo stracotto

vino rossoMolti pensano che il vino da utilizzare per la preparazione di ricette come stracotti, stufati o brasati, sia un vino di bassa qualità, in quanto il sapore potrebbe perdersi tra tutti quelli usati per la preparazione del piatto. Al contrario, invece, dobbiamo dire che la scelta del vino rosso è molto importante, proprio per enfatizzare il gusto della carne e per conferire maggior gusto alla nostra preparazione. Il vino da scegliere deve, quindi, essere di buona qualità. Questo non significa spendere un patrimonio, ma scegliere un vino con delle caratteristiche specifiche. Innanzitutto deve essere corposo, per lo stracotto in particolare è consigliabile usare una bottiglia di Chianti con il suo gusto forte ma non eccessivo. Inoltre non deve essere acido perchè, in questo caso, andrebbe a coprire tutti gli altri sapori. Infine, deve avere una gradazione non eccessiva, perchè altrimenti si corre il rischio che il sapore del vino prevalga sugli altri.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO