Vino rosso umbro

I vini dell’umbria sono considerati tra i migliori in tutta l’Italia, grazie alle condizioni favorevoli dei terreni e per il clima continentale che va a vantaggio della produzione vitivinicola.

In questa regione vengono prodotti diversi tipi di vino, per questo motivo sono state create quattro Strade del vino, con lo scopo di far ripercorrere dei precisi itinerari:

• La strada del vino dei colli del Trasimeno: in questa zona che comprende Trasimeno, Maggione, Corciano, Città della Pieve, Panicale, Piegalo, Castiglione del Lago, Umbertide, Perugia, l’ambente e il clima danno modo ai produttori di produrre nuovi vini,come il Cabernet, il Pinot bianco e/o grigio, il Merlot, affiancando quelli tradizionali come il Grechetto, il Trebbiano:

• La strada dei vini del Cantico: questa zona che comprende Todi, Marsciano, Perugia, Torgiano, ... continua


Articoli su : Vino rosso umbro


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Torgiano Rosso Riserva

      La Torre di Giano L'area di produzione del Torgiano Rosso Riserva è una piccola zona collinare esclusiva del comune di
    • Assisi

      Uno scorcio delle colline intorno Assisi La zona vinicola di Assisi riguarda è situata ai piedi del fianco occidentale del Monta Subasio, alt
    • Colli Altotiberini

      Scorci panoramici della zona La zona, come nella tradizione italiana, era già a vocazione vinicola ai tempi dei romani, e fu desc
    • Colli Amerini

      Il vino ha un antica tradizione nei Colli Amerini I Colli Amerini sono una zona molto ristretta a conformazione montagnosa con cime basse al di sotto
    • Colli del Trasimeno

      Il Trasimeno è da sempre meta di pittori e amanti del vino L'area collinare intorno al lago Trasimeno fu coltivata inizialmente dallo sconosciuto popolo degli
    • Colli Martani DOC

      uno scorcio dei colli martani I Colli Martani si trovano in Umbria, e furono coltivati a vite già dagli Etruschi, ben prima dei Ro
    • Montefalco

      uno scorcio della zona La zona vinicola intorno alla cittadina di Montefalco è un incantevole area al centro delle valli de
    • Montefalco Sagrantino

      vigne coltivate a Sagrantino La zona vinicola dove si produce il Montefalco Sagrantino deve la sua nascita ai monaci benedettini
    • Rosso di Torgiano

      I colori del Rosso di Torgiano A sud est di Perugia si trova il piccolo centro di Torgiano, che da il nome a questo DOC di buona fa
    • Rosso Orvietano

      le dolci colline intorno a Orvieto Orvieto è uno dei comuni piu estesi d'Italia, arroccata su una rupe di tufo a 325 metri sul livello
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , Bettona, Cannara, Spello, Assisi, Bastia Umbria e Umbertide, è la fascia di terra delle zone DOC, in cui vengono prodotti vini come il Grechetto, il Trebbiano e il Sangiovese;

      • Las strada dei vini del Sagrantino: questa zona comprende Gualda Cattaneo, Bevagna, Montefalco, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Bettona e Cannara. Quest’area, essendo attraversata da boschi è considerata il cuore verde dell’Italia, c’è una ricca vegetazione. Il vino DOC di questa zona è il Sagrantino;

      • La strada dei vini etrusco-romana: questa zona comprende Orvieto, Amelia, Terni e Valnerina. Orvieto e Amelia sono luoghi di produzione di vini DOC: Orvieto Classico, Orvieto Classico superiore, Orvieto, Orvieto Superiore per quel che riguarda i vini bianchi. Per quanto concerne i rossi DOC abbiamo:: Orvietano e Lago di Corsara. Per i vini di Amelia il Bianco DOC: Colli Amerini e Malvasia e il Rosso DOC: Rosso, Rosso superiore, Rosato e Novello.

      In Umbria esistono due vini a denominazione d’origine controllata e garantita (DOCG), ossia il Torgiano rosso riserva e il Sagrantino di Montefalco secco e passito.

      I vini umbri a denominazione d’origine controllata (DOC) sono l’Orvieto, il Montefalco, il Torgiano, i Colli Amerini, i Colli Martani, i Colli Altotiberini, i Colli del Trasimeno ed i Colli Perugini. Questi vini sono tutti di alta qualità, con un buon rapporto qualità/prezzo, dove il rosso crea un connubio a dir poco perfetto con la carne e la cacciagione, mntre il bianco si sposa benissimo con la pasta e il pesce. Infine si conclude con il rosato, lo spumante e il passito ideale per accompagnare un buon dessert.

      In Umbria ci sono molti vitigni bianchi, tra i più conosciuti e pregiati possiamo citare lo Chardonnay.

      Lo Chardonnay è un vitigno francese che è stato accolto in Italia molto calorosamente, infatti il suo omonimo bianco è molto richiesto. Ha un sapore secco ed elegante, morbido ed armonico, in grado di soddisfare palati maschili e femminili.

      Ha un colore giallo paglierino brillante con riflessi tendenti al verde. Il suo profumo è fruttato e talvolta lascia trasparire odore di mela e agrumi, Il suo sapore è elegante e semplice. Altro vino molto conosciuto è il Grechetto, assimilabile alla famiglia dei vitigni di origine greca, anche se è più probabile che sia autoctono. La pianta presenta foglie di media grandezza, proprio come il grappolo di uva, il qualche ha una fora cilindrica o conica, con acino piccolo. Il suo colore è giallo paglierino, talvolta si presenta anche pallido. Ha un profumo delicato che ricorda l’uva, è un profumo molto gradevole e fresco. Ha un gusto secco, fruttato e morbido, con un leggero retrogusto amarognolo, che si sposa bene con piatti a base di pesce.

      Il Cervaro della Sala nasce dall’unione di uve di due pregiatissimi vitigni. Dopo la pressatura delle uve e la fermentazione, il vino viene lasciato invecchiare per circa sei mesi in carati di rovere e poi riposa un anno in bottiglia. Presenta un colore giallo paglierino con riflessi dorati. Ha un profumo elegante che lascia trasparire odori di ananas,, nocciola e tabacco. Si sposa bene con piatti di pesce ben cucinati e va servito ad una temperatura di 8-10°. La sua gradazione alcoolica è di circa 13°.

      Anche l’Orvieto rientra nella classe dei vini pregiati. Viene prodotto in alcuni comuni di provincia di Terni. È un vino da antipasto e di conseguenza forma un connubio perfetto con salmone, insalata di capesante, mousse di trote. Può accompagnare anche minestre e creme di verdura. Si sposa bene con secondi piatti quali pesci, purché siano lessati o arrosto. Da provare con verdure quali asparagi, funghi porcini trifolati. L’Orvieto ha un sapore secco, con un leggero retrogusto dolce tale da renderlo abbinabile a preparazioni a base di mare e verdure.

      Oltre ai vitigni bianchi, è giusto spendere due parole anche per quel che riguarda i vitigni rossi più pregiati, tra cui possiamo citare il Torgiano. Il Torgiano è un vino DOCG, la cui produzione è consentita nella provincia di Perugia. Il suo colore è rosso rubino, con un profumo vinoso e delicato. Il suo sapore asciutto e di giusto corpo si sposa bene con piatti a base di carne rossa.