Colli Amerini

Gli incantevoli Colli Amerini

I Colli Amerini sono una zona molto ristretta a conformazione montagnosa con cime basse al di sotto dei 1000 metri dove la flora e la fauna incastonano i numerosi piccoli borghi medioevali.

Con una natura ricca e rigogliosa questo colli sono delimitati a nord dalla Gola del Forello e a sud dalla Gola del Rio Grande, racchiusi tra Civitella del Lago e Amelia, in provincia di Terni.

Il clima è mite e il suolo decisamente calcareo.

Le vigne della zona furono descritte da Virgilio nelle Georgiche, a testimonianza delle tradizioni vinicole umbre dalle radici molto antiche.

Il comune libero di Amelia emanò già nel medioevo una regolamentazione per la coltivazione della vite come garanzia di qualità anticipando di qualche secolo i moderni marchi di garanzia come DOC e IGT.

Il vino ha un antica tradizione nei Colli Amerini

T-shirt Torgiano rossa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


I vitigni

Una degustazione di Colli Amerini Le varietà coltivate a bacca rossa sono il Sangiovese, il Montepulciano, il Canaiolo, il Ciliegiolo, il Barbera e il Merlot con i vigneti sono posti tra i 90 e i 450 metri s.l.m.

Il Montepulciano offre delle componenti importati ai rossi, e ha una maturazione tardiva e una buona vigorosità.

Il Ciliegiolo prende il nome dal suo aroma e colore caratteristici della ciliegia e apporta morbidezza al Sangiovese potendo dare vini eccellenti.

Anche il Barbera matura tardi, ma apporta un elevato livello di acidità naturale quando è in piena maturazione, strutturando cosi il vino con tocchi di freschezza e vivacità.


  • http://www.vinook.it/vitigni-rossi_N1.jpg I vini rossi superiori, con un appropriato invecchiamento aumentano la qualità del loro sapore. Questi sono vini molto corposi la cui gradazione alcoolica è pari ai 12% vol e li si ottengono da viti...
  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • vino rosso Il vino rosso è un ingrediente molto usato in cucina. Le ricette che lo vedono protagonista sono spesso a base di carne come il brasato, spezzatini e non solo. Esistono, però, anche dei primi e dei do...
  • come versare il vino Servire il vino è qualcosa di molto speciale che non può essere sottovalutato, possiede delle regole da rispettare sia per quanto attiene il galateo sia per quanto riguarda le diverse caratteristiche ...

Alfonso Priorelli - Olio di Oliva Extra Vergine DOP Umbria Colli del Trasimeno - 0,250 l - Cartone da 12 Bott.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 190,5€


Il Colli Amerini DOC

Amelia, uno dei tanti borghi medioevali immersi nei lussureggianti Colli Amerini La denominazione di origine controllata è stato istituito dal decreto ministeriale del novembre 1989 e comprende i comuni di Attigliano, Penna in Teverina, Giove, Alviano, Amelia, Calvi dell'Umbria, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Narni, Otricoli, Sangemini e Terni, tutti nella stessa provincia.

Il Colli Amerini Rosso anche nei tipi Superiore, Novello,/em> e Rosato, devono essere assemblati con il Sangiovese che deve essere presente per almeno il 65%, per un massimo del 80%, con il Merlot che deve essere presente per un massimo del 10%.

Vietata la pratica della forzatura, la resa massima non deve superare le 12 tonnellate per ettaro, con vinificazioni autorizzate solo nella zona di denominazione.

I Merlot possono fregiarsi della tipologia Riserva se invecchiati per almeno due anni, di cui almeno sei mesi in botte a decorrere dal 1° novembre successivo alla vendemmia.

I vini sono di colore rosso rubino con tendenze al granato nell'invecchiamento. I profumi vinosi sono fruttati e nell'invecchiamento persistenti per carni alla brace, primi piatti a base di sugo e formaggi di media stagionatura.

I Novelli hanno colori rubino meno intensi e dalle sfumature violacee, dal profumo fruttato con bocca vivace e fragrante da abbinare ai primi piatti o a salumi freschi.

Il Superiore affinato in botte invece preferisce le carni brasate, il cinghiale e la cacciagione.


Il Colli Amerini Merlot Riserva DOC

Questa sotto denominazione deve essere prodotta in assemblaggio con almeno l'85% di uve Merlot in assemblaggio con le altre uve autorizzate dal disciplinare.

È autorizzata nei comuni di Attigliano, Giove, Penna in Teverina e, in parte, il territorio dei comuni di Alviano, Amelia, Calvi dell’Umbria, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Narni, Otricoli, Sangemini, Terni.

Il colore è rubino intenso che tende al granato nell'invecchiamento. I profumi vinosi caratteristici del merlot sono più persistenti negli invecchiati, con bocca secca, piena e a volte legnosa.


Le aziende

La Cantina dei Colli Amerini dispone di 400 ettari di terreno dove coltiva le uve per il suo Colli Amerini Rosso e Superiore. Il Rosso vinificato dal dall'assemblaggio del Sangiovese con il Merlot, il Ciliegiolo e il Montepulciano, ha un naso leggero di frutti di bosco e vinosita. Di corpo medio e fresco, è un vino di pronta beva, da abbinare al timballo di ragu.

Il Superiore prodotto con le medesime uve si evolve in un ampia gamma olfattiva, con note di confettura di more, rose appassite, incenso e tocchi balsamici.

La bocca carnosa lo associa in tavola a piccioni allo spiedo e pollame arrostito.

La giovane azienda Le Crete vinifica il Superiore e prende il suo nome dagli splendidi vigneti lungo la valle del Tevere, dove sabbie e argille (le crete) predominano nel suolo dove oltre alle viti prosperano i meli, gli ulivi e i roseti.

Il vino è un assemblaggio di Sangiovese (70%), Merlot (20%) e barbera (10%) di un rubino fitto con profumi di more e mirtilli, geranio ed erbe aromatiche speziate dalla liquirizia. La bocca è alcolica, grazie ai 14% vol., ma con un giusto equilibrio tra acidità, morbidezza e sapidità grazie al bilanciato assemblaggio. Invecchiato 6 mesi in rovere trova a tavola la lepre in umido e spezzatini in bianco.

La Fattoria Le Poggette vinifica il suo Superiore con Sangiovese, Canaiolo e Montepulciano dalle rese di 8 tonnellate per ettaro, dopo una leggera pigiatura con macerazione e fermentazione di 25 giorni.

Il vino risulta molto versatile anche se mediamente alcolico, di buon corpo e fruttato.

Il terreno sfruttato è sabbioso calcareo di impasto medio, il sistema d'allevamento è a cordone speronato.




COMMENTI SULL' ARTICOLO