Colli Martani

La zona vinicola

L'area vinicola dei Colli Martani si trova in Umbria, su terreni sedimentari di origine marina, presenza di rocce calcaree molto permeabili che fanno del sottosuolo un intricato labirinto di falde sotterranee, con abbondanza di sali carbonatici e anidrite carbonica sfruttati dall'industria delle acque minerali. È costituita da calcare, marne e argille di cui si distinguono tre diversi ambienti di deposizione, a cui corrispondono altrettante successioni: il dominio di piattaforma carbonatica, caratterizzato da successioni di calcari e calcari dolomitici, il dominio pelagico, in cui la affiora una successione di rocce calcareo-silico-marnose e una successione di sedimenti con caratteristiche intermedie, posta tra le due precedenti.

La zona viticola interessa una vasta area a nord-est e a sud-ovest del crinale dei Colli Martani e viene coltivata a vite fin dai tempi degli Etruschi.

Il Grecante

Grecante Colli Martani DOC -ARNALDO CAPRAI- 2015 0,75 DOC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,16€


I vitigni

I bianchi I principali vitigni con cui si vinificano i vini bianchi del Colli Martani sono il Trebbiano toscano, il Grechetto, il Grechetto di Todi, il Malvasia bianca di Candia, il Malvasia, il Sauvignon lo Chardonnay, il Riesling renano e il Riesling italico.


  • Il panorama della zona di Assisi L'area di produzione dell'Assisi è situata ai piedi del fianco occidentale del Monte Subasio, caratterizzato da fenomeni carsici, grotte sotterranee avvallamenti e doline di forma circolare con notevo...
  • Panorama della Valle del Tevere L'area di produzione dei bianchi dei Colli Altotiberini è molto antica, descritta già da Plinio il Vecchio come una regione ricca di vigneti utilizzati ancor prima dagli Etruschi. La vicinanza con la ...
  • Il panorama di Amelia La produzione dei bianchi di questa denominazione si svolge sui Colli Amerini, una zona molto ristretta a conformazione montagnosa con cime basse al di sotto dei 1000 metri, delimitata a nord dalla Go...
  • Vigneti nei Colli del Trasimeno La zona di produzione di questa denominazione si svolge in Umbria, sulle colline che circondano il lago Trasimeno. Il Trasimeno è il terzo lago italiano per estensione, di origine alluvionale recente,...

Grecante 75 cl Arnaldo Caprai 2013 Bianco Colli Martani Doc

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,3€


Il Colli Martani DOC bianco

La denominazione di origine controllata Colli Martani è stata istituita dal decreto ministeriale del 4 settembre 2003 per autorizzare la produzione di vini bianchi e rossi nei territori intorno a Todi in provincia di Perugia.

Le tipologie previste sono il Colli Martani Bianco, Colli Martani Trebbiano, Colli Martani Grechetto, Colli Martani Grechetto di Todi, Colli Martani Sauvignon, Colli Martani Chardonnay, Colli Martani Riesling e Colli Martani Spumante.

Le composizioni ampelografiche sono composte per il Colli Martani Trebbiano, Colli Martani Grechetto, Colli Martani Grechetto di Todi, Colli Martani Vernaccia, Colli Martani Sauvignon, Colli Martani Chardonnay e Colli Martani Riesling dai corrispettivi vitigni per almeno l'85% dell'assemblaggio.

Per il Colli Martani bianco il Trebbiano toscano deve essere minimo il 50% del taglio.

Per il Colli Martani Spumante la base ampelografica è composta da Grechetto, Chardonnay, Pinot nero, da soli o congiuntamente per minimo il 50% dell'assemblaggio.

Il Colli Martani Grechetto può essere designato con la sottodenominazione di Todi quando ottenuto esclusivamente da uve prodotte nella zona di Todi.

Le rese massime delle uve non deve essere superiore per il Colli Martani bianco, Colli Martani Trebbiano e il Colli Martani spumante a 12,00 tonnellate per ettaro; per il Colli Martani Grechetto, Sauvignon, Chardonnay e Riesling a 10,00 tonnellate per ettaro.

Per l'iscrizione all'albo sono considerati idonei i vigneti ubicati in terreni di favorevole giacitura ed

esposizione rientranti nella fascia pedecollinari, compresa tra i 150 e 600 metri sul livello del mare, esclusi i terreni di fondovalle.

Le operazioni di vinificazione possono essere effettuate nel territorio dei comuni di Assisi, Foligno, Marciano, Spello e Trevi, tutti in provincia di Perugia.

È ammessa la pratica della dolcificazione e l'arricchimento dei mosti per tutte le tipologie.


I vini

Il Colli Martani Trebbiano ha colore giallo verdolino, con profumo leggermente vinoso e sapore secco, acidulo, alquanto fruttato e fine. Per i formaggi molli, le zuppe di pesce e gli stingozzi.

Il Colli Martani Grechetto e il Colli Martani Grechetto di Todi sono di colore giallo paglierino, profumo delicatamente vinoso e sapore secco o leggermente abboccato, di palato vellutato, con retrogusto amaro e fruttato. Si accordano con i crostacei, i formaggi molli, il San Pietro, ma anche piatti aromatici come gli spaghetti alla norcina, le tartine tartufate, le trenette al pesto e le zuppe di pesce.

Il Colli Martani Chardonnay presenta un colore giallo paglierino con lievi riflessi verdi. Il profumo è intenso e il sapore secco e fruttato. Da abbinare ai formaggi molli, le zuppe di pesce e l'impastoiata.

Nel Colli Martani Sauvignon il colore è giallo paglierino con riflessi verdi, profumo fruttato e intenso, e sapore secco, fine. Da abbinare con antipasti magri, minestre di farro zuppe di pesce.

Il Colli Martani Riesling ha colore giallo paglierino sempre a sfumature verdi e profumo delicato. Il sapore è secco, fruttato. È un vino per i formaggi caprini, i piatti a base di uova ma anche i semplici spaghetti aglio e olio.

Il Colli Martani bianco ha sempre colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Il profumo è vinoso, fruttato, delicato, con sapore secco, vivace, fresco. È un vino che si abbina bene con il brodo di pollo, i carciofi alla matuccella, la frittata ai formaggi, le zuppe di pesce ma anche i crostacei e le paste fresche.

Il Colli Martani Spumante possiede una spuma fine, persistente, con colore giallo paglierino più o meno intenso. Il profumo è fruttato, persistente. Il sapore è secco e pulito. Ottimo i aperitivo e con i dessert, ma anche con il pesce.




COMMENTI SULL' ARTICOLO