Friuli Grave

La zona vinicola

L'area di produzione del Friuli Grave abbraccia una vasta porzione delle province di Udine e Pordenone, su una superficie di circa 7.500 ettari a cavallo del fiume Tagliamento.

L'alta pianura friulana è caratterizzata da un'ampia zona formata dalle alluvioni dei fiumi Meduna, Cellina e Tagliamento che, nel corso dei millenni, hanno depositato enormi quantitativi calcarei-dolomitici erosi alla montagna.

Tutta pianura è formata da terreno di origine alluvionale, grosso nella parte settentrionale, sempre più minuto nel proseguire il corso dei fiumi. Le montagne, da cui si origina il suolo delle Grave, riparano l'area dai venti freddi del nord. Grazie a questo e all'effetto mitigativo del mare nelle vicinanze, si crea un clima particolarmente favorevole alla coltivazione dell'uva.

Inoltre il terreno è caratterizzato da una vasta superficie sassosa che aumenta l'escursione termica tra il giorno e la notte favorendo così uve con aromi intensi, che forniscono vini profumati ed eleganti.

Una cantina

Pinot Nero Doc Grave Friuli Terre Magre di Piera Martellozzo 13%vol 2015

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,2€


I vitigni

un Pinot Grigio I vitigni per la produzione di questa denominazione sono i classici coltivati in tutta la regione, da cui si producono ottimi bianchi. Troviamo quindi i classici Chardonnay, Pinot bianco, Pinot grigio, Riesling Renano, Sauvignon, Tocai Friulano, Traminer aromatico e Verduzzo friulano piantati ovunque in Friuli, affiancate dal Pinot Nero utilizzato nella spumantizzazione in bianco.

  • Le terre del Prosecco Il vino Prosecco ha la sua propria denominazione di origine controllata da pochi anni per permetterne la produzione di questo tipo di vino in un territorio molto vasto al di fuori delle due specifiche...
  • uno scorcio della pianura isontina L'area di produzione del Isonzo del Friuli DOC si trova in provincia di Gorizia, lungo la valle del fiume Isonzo su un territorio pianeggiante che si può dividere in due differenti aree omogenee per t...
  • I Colli Orientali L'area di produzione del Colli Orientali del Friuli si svolge sul territorio collinare orientale della provincia di Udine L'altitudine dei rilievi è tra i 100 e i 350 metri sul livello del mare, con...
  • Un Tocai del Collio La produzione del Collio Goriziano o più semplicemente Collio si svolge su una piccola area delle colline che circondano Gorizia tra il fiume Judrio ed il confine con la Slovenia. È un'area favorita ...

Requiem in D Minor, KV 626: V. Rex tremendae - Grave

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


Il Friuli Grave DOC bianco

La denominazione di origine controllata Friuli Grave nasce il 1° ottobre 1985 per decreto ministeriale e autorizza la produzione di vini bianchi, rossi e rosati, anche spumanti, in una vasta area che comprende quasi cento comuni delle province di Udine e Pordenone.

Le tipologie disciplinate sono il Bianco, lo Chardonnay, il Pinot bianco, il Pinot grigio, il Riesling prodotto con Riesling renano, il Sauvignon, il Friulano prodotto con Tocai friulano, il Traminer aromatico, e il Verduzzo friulano.

Per il Bianco la base ampelografica è ottenuta delle varietà a bacca bianca autorizzate, con esclusione del Traminer aromatico, mentre per i vini monovarietali la base ampelografica deve corrispondere al vitigno indicato in etichetta per un minimo del 95%, salvo quanto previsto per il taglio migliorativo.

Per l'iscrizione all'albo sono idonei unicamente i vigneti ubicati in terreni prevalentemente ghiaioso o sabbioso-argillosi, mentre sono da escludere quelli umidi, freschi o di risorgiva.

La resa massima delle uve non deve superare le 13,00 tonnellate per ettaro per tutte le tipologie e devono assicurare ai vini un titolo alcolometrico volumico naturale minimo del 10,00% vol. per tutte le tipologie e di 11,00% vol. per le tipologie qualificate Superiore.

La varietà Pinot nero può essere vinificata in bianco per la spumantizzazione con lo Chardonnay e il Pinot bianco.

Lo Chardonnay, il Pinot bianco e il Verduzzo friulano possono essere vinificati nella tipologia Frizzante. Si può effettuare il taglio migliorativo nella misura massima del volume del 10%. Per avere diritto alla menzione Superiore i vini devono assicurare un titolo alcolometrico volumico minimo naturale previsto di 11,00% e le rese essere ridotte a 10,00 tonnellate per ettaro.


I vini

Il Friuli Grave bianco anche nella tipologia Superiore ha colore giallo paglierino più o meno intenso, con profumo gradevole, fine e sapore armonico, equilibrato, secco o abboccato. Bene con i brodi di pollo, le frittate, le grigliate, il risotto al nero di seppia e i gamberetti.

Il Friuli Grave Chardonnay, anche Superiore e Frizzante è di colore giallo paglierino più o meno intenso, con profumo caratteristico e sapore secco o abboccato, armonico. Nel Frizzante la spuma è vivace ed evanescente e il sapore vivace. Per lo Spumante la spuma è fine e persistente e il sapore armonico, e a seconda della tipologia extra brut, brut, extra dry, dry, demi-sec. Per antipasti magri, canapè agli asparagi, crespelle ai formaggi, pesci di fiume e zuppe di pesce.

Friuli Grave Pinot bianco anche Superiore, Frizzante e Spumante presenta un colore giallo paglierino più o meno intenso, con profumo caratteristico e sapore secco o abboccato, armonico. A tavola con le frittate, le grigliate di pesce e carni bianche, il risotto ai frutti di mare e i gamberi.

Nel Friuli Grave Pinot grigio, anche in versione Superiore, ha il colore giallo paglierino chiaro, talvolta con riflessi ramati. Il profumo è caratteristico e il sapore secco o abboccato, armonico. Da provare con il pesce, le rane e i risotti ai frutti di mare.

Nel Riesling abbiamo un colore giallo paglierino più o meno intenso, con profumo leggermente aromatico e sapore secco o abboccato. Si abbina bene con antipasti a base di uova, formaggi molli, pesci al cartoccio e risotti alle erbe.

Per il Sauvignon anche Superiore il colore torna giallo paglierino più o meno intenso, sempre con profumo caratteristico e sapore secco o abboccato, armonico. In abbinamento con gli antipasti magri, il brodetto di pesce, i frutti di mare e il risotto alle erbe.

Il Friuli Friulano da Tocai friulano rispecchia le caratteristiche del Sauvignon anche nella tipologia Superiore. A tavola si può servire con i frutti di mare, il lavarello, il timballo di melanzane, le minestre di piselli e fagioli, il prosciutto crudo e la zuppa di pesce.

Per il Friuli Traminer aromatico cambiano le caratteristiche del profumo, aromatico, intenso e nel

sapore, fine, caratteristico, secco o abboccato, armonico. Da abbinare con piatti profumati di crostacei, frutti di mare e con i formaggi erborinati.

Il Verduzzo friulano ha colore variabile da giallo paglierino chiaro a giallo dorato con sapore secco oppure amabile o dolce nelle specifiche tipologie. Con i finocchi, le frittate e i risotti di mare.

Per Pinot nero Spumante vinificato in bianco la spuma è fine e persistente, con colore giallo paglierino più o meno intenso. Il profumo è delicato, caratteristico con sapore variabile a seconda della tipologia, extra brut, brut, extra dry, dry, demi-sec.

Per lo Spumante generico la spuma fine, persistente apre al colore giallo paglierino più o meno intenso. L'odore, caratteristico, anticipa il sapore sapido, armonico, extra brut, brut, extra dry, dry, demi-sec.




COMMENTI SULL' ARTICOLO