Friuli Annia

La zona vinicola

La denominazione di origine controllata Annia è la più giovane del Friuli e deve il suo nome all'antica strada consolare Via Annia. Oggi i territori di questa DOC sono attraversati interamente dall'antica via romana.

La vocazione vinicola della zona era quindi già presente nel periodo romano, come testimoniano anche molti siti archeologici con moltissimi reperti di anfore vinarie. La via Annia, che colegava facilmente il Friuli a Roma, faceva il resto.

Anche nel medioevo la coltivazione delle viti e la produzione del vino era abbondante, come dimostrano alcuni documenti medioevali.

Il terreno è argillo-sabbioso, corroborati dal vento lagunare che dista poche centinaia di metri dai territori più meridionali. La denominazione ha un estensione molto ridotta, e occupa una superficie di circa 200 ettari di terreni sabbiosi e argillosi, ricchi di sali minerali. Il clima risente delle brezze marine e presenta buone escursioni termiche, fornendo ai vini pienezza e ricchezza di profumi.

L'antica via Annia

Vie di Romans - DOC Friuli Isonzo Chardonnay 0,75 lt.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,9€


I vitigni

La laguna vista dall'alto I vitigni utilizzati nella vinificazione dei bianchi sono il Tocai friulano, il Pinot bianco, il Pinot grigio, il Verduzzo friulano, il Traminer aromatico, il Sauvignon, lo Chardonnay e la Malvasia istriana.

La Malvasia Istriana è la varietà della Malvasia adattata da secoli nella regione. È un vitigno molto antico la cui origine risale all'antica Grecia, dall'antica città di Monemvassia nel Peloponneso, da cui partivano pregiati vini dolci a base di quest'uva in tutto il Mediterraneo, soprattutto per la Repubblica di Venezia. Già alcune fonti del 1300 riportano la coltivazione della Malvasia in Istria.

In Friuli le sue uve vengono vinificate in bianco con il taglio di altri vitigni per un massimo del 15%. I vini hanno colore paglierino più o meno intenso. profumo aromatico e caratteristico, o fruttato e armonico. Il gusto è asciutto, gradevole. Generalmente sono vini poco alcolici e leggermente aromatici, di piacevole beva e dissetanti, che si abbinano bene con piatti a base di pesce, prosciutto crudo di S. Daniele, risotti a base di verdura.

  • flutes Se è vero che lo Champagne propriamente detto rappresenta uno dei vanti dell’enogastronomia francese, è altrettanto vero che esistono decine e decine di prodotti di cui gli italiani possono essere par...
  • spumante Per gli spumanti il discorso e i principi non si discostano molto da ciò che è stato detto per lo Champagne. Si tratta sempre di un vino con le bollicine. Il suo utilizzo nelle ricette è molto apprezz...
  • tappo per vino Il tappo è un elemento della bottiglia di vino che riveste una grande importanza. Il vino deve essere ermeticamente chiuso all’interno del suo contenitore e non deve essere compromesso attraverso infi...
  • vino rosso Il vino in tutte le sue varianti, vino rosso, vino bianco, spumante e champagne si adatta a tutte le esigenze e le tasche. I prezzi oscillano tantissimo dai pochi euro a cifre esorbitanti per chi si v...

Isonzo in bicicletta. Itinerari tra natura e memoria sulle tracce della Grande Guerra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,42€
(Risparmi 1,48€)


Il Friuli Annia DOC bianco

La denominazione di origine controllata Friuli Annia nasce dal decreto ministeriale del 27 ottobre 1995 per autorizzare la produzione di vini bianchi, anche spumanti, rossi e rosati nei territori attraversati dall'antica via, in provincia di Udine.

La base ampelografica del bianco generico si compone con il Tocai friulano, il Pinot bianco, il Pinot grigio, il Verduzzo friulano, il Sauvignon e lo Chardonnay.

Sono autorizzati le tipologie monovarietali con gli stessi vitigni e con il Traminer aromatico e la Malvasia istriana, purché il vitigno corrispondente indicato in etichetta sia presente per almeno il 90% dell'assemblaggio.

La resa massima delle uve non deve essere superiore per tutte le tipologie di vitigni a 12,00 tonnellate per ettaro e devono assicurare ai vini un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di

10,00% vol. per tutte le tipologie.

La produzione di vino Spumante può essere prodotto da Cuvée ottenute dallo Chardonnay e il Pinot bianco per un minimo del 90% nell'assemblaggio a cui possono concorrere le altre uve a bacca bianca, già autorizzate per il vino tranquillo, nel limite massimo del 10%.

Il titolo alcolometrico volumico naturale minimo della Cuvée deve essere almeno di 9,00% vol., e le tipologie posto in commercio nei tipi brut o demi – sec

Le operazioni di vinificazione e spumantizzazione possono essere effettuate nell'intero territorio della regione Friuli-Venezia Giulia.

I Friuli Annia Bianco, Chardonnay, Pinot bianco, Verduzzo friulano e Malvasia possono essere anche Frizzante.


I vini

Il Friuli Annia Bianco, anche in versione Frizzante ha colore giallo paglierino più o meno carico, con profumo gradevole e fine e sapore asciutto, fresco armonico, talvolta frizzante. Si serve con antipasti magri, piatti di pesce e brodi di verdure.

Il Friuli Annia Tocai friulano è di colore giallo paglierino talvolta tendente al citrino, con profumo delicato e gradevole e sapore asciutto, caratteristico, fine, armonico. A tavola si accorda con le carni bianche, il lavarello, la minestra di piselli e fagioli, il lavarello e i formaggi di media stagionatura.

Nel Friuli Annia Pinot bianco, anche in tipologia Frizzante, il colore giallo paglierino chiaro, è talvolta dorato. Il profumo è delicato e il sapore secco, armonico, caratteristico, fine, per il tranquillo e più morbido e vivace il frizzante. Ottimo con gli asparagi, il pesce e i minestroni.

Nel Friuli Annia Pinot grigio il colore diviene giallo dorato, talvolta ramato, con profumo caratteristico e sapore asciutto, pieno, armonico. Si abbina al risotto ai frutti di mare, antipasti di magro e pesce.

Con il Verduzzo friulano, anche in versione Frizzante, il colore si fa giallo dorato, con un bel profumo vinoso e caratteristico. Al palato il sapore è secco, lievemente tannico e di corpo per il tranquillo, mentre si fa amabile o dolce, fresco e vivace nel frizzante. Bene con gli antipasti magri, i finocchi, le minestre in brodo e il risotto al nero di seppia.

Il Friuli Annia Traminer aromatico ha colore giallo paglierino più o meno intenso, con profumo leggermente aromatico e tipico del vitigno. Il sapore è asciutto, armonico, morbido, caratteristico. È un vino per piatti profumati come il risotto al tartufo o allo zafferano, i formaggi erborinati, pesci e crostacei elaborati.

Per il Friuli Annia Sauvignon il colore giallo paglierino più o meno intenso prelude il profumo delicato, leggermente aromatico, caratteristico. In bocca il sapore è asciutto, fresco, armonico. Da servire con antipasti di magro, formaggi a pasta media e prosciutto affumicato locale.

L'Annia Chardonnay, anche in tipologia Frizzante, presenta un colore giallo paglierino chiaro con sfumature verdognole. Il profumo è leggero, caratteristico, con sapore asciutto, vellutato, armonico per il tranquillo e più morbido, fresco e vivace nel frizzante. Ottimo con pesce di fiume, zuppe di pesce, antipasti magri e formaggi a pasta morbida.

Il Friuli Annia Malvasia anche Frizzante ha colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Il profumo è gradevole e fine, con sapore asciutto, delicato, caratteristico nel tranquillo, e più morbido, fresco e vivace il frizzante. Per questo vino il boreto alla gratese, il prosciutto di San Daniele e il pesce.

Il Friuli Annia Spumante ha una bella spuma fine e persistente, con colore giallo paglierino chiaro, brillante. Nel profumo troviamo il fruttato caratteristico, con sapore che varia, brut o demi-sec, di corpo, morbido, fine. Si abbina bene con antipasti di magro, piatti di pesce e minestre, ma anche in aperitivo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO