Vitovska

La varietÓ

La Vitovska Ŕ un vitigno a bacca bianca che divide la sua origine e diffusione tra la provincia di Trieste e la Slovenia, nella zona prima territorio italiano fino alla seconda guerra mondiale. Il nome chiaramente sloveno, si deve con molta probabilitÓ alla cittadina di Vitolje.

Probabilmente il vitigno Ŕ presente nel Friuli, in particolare nel Carso, e nella Svolvenia da tempo immemorabile, ma non ci sono fonti storiche certe che possano attestare un qualche raccolto riguardante il passato. Quel che si sa Ŕ che probabilmente la Vitovska era presente giÓ in epoca romana, autoctona delle regione e antichissima. Questo si desume dalla coltivazione della zona chye avviene spesso con il Terrano, conosciuto giÓ da Greci e Romani.

Il vitigno presenta grappoli di forma piramidale e compatti, con bacche sferiche, verdi. Viene coltivato nel Carso, su terreni di rocce bianco-grigie, chiaramente calcarei, identificativi di una zona come il Carso, con una buona componente gessosa. Questi terreni sono molto fertili, nonostante l'aspetto esteriore. Le varie epoche, germogliamento, vendemmia ad esempio, sono abbastanza precoci, e il vitigno viene allevato con sistemi a spalliera, e l'uva possiede una polpa succosa insapore.

Vitovska

Venezia Giulia IGT Vitovska Zidarich 2015

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€


I vini della Vitovska

Nonostante il sapore neutro dei suoi chicchi, dalla Vitovska si vinificano vini di buona personalitÓ e spessore, semiaromatici con una gamma olfattiva tutta incentrata sul fruttato e l'erbaceo. Il profumo caratteristico Ŕ quello della pera Williams, con bei tocchi di salvia in chiusura. Il palato Ŕ dotato di una buona struttura, con un bell'equilibrio tra la sapiditÓ e l'aciditÓ che mantiene il vino fresco e ben presente, con un corpo generalmente solido. I gusti sono sempre secchi e ben si sposano con gli antipasti di salumi freschi o di mare, come il baccalÓ, ma il vino del Vitovska pu˛ essere servito benissimo in aperitivo. I colori sono quelli classici del paglierino brillante. Negli ultimi decenni, dopo essere stato sempre usato per gli assemblaggi con il Malvasia Istriana, il vitigno sta ottenendo buoni risultati anche in purezza, grazie alle sperimentazioni eseguite dai produttori locali, sia friulani che sloveni. Questo ha portato anche ad alcune versioni affinate che svelano oltre la vinositÓ della giovent¨, anche dei palati morbidi e setosi in affinamento, quando l'aciditÓ si attenua per far posto a strutture pi¨ amabili. Il vino Ŕ per˛ oscurato dai numerosi grandi bianchi friulani, che con le loro viti autoctone e non, rappresentano un pregio di assoluto rilievo per la regione. Nella denominazione di origine DOC Carso Vitovska Ŕ riuscito comunque a ritagliarsi il suo spazio e sempre pi¨ produttori sembrano interessati alle vinificazioni. Il vitigno rappresenta una realtÓ comunque importante, tanto da essere celebrato nel festival ôMare e Vitovskaö giunto quest'anno alla quarta edizione, al castello di Duino, generalmente in giugno, con convegni e degustazioni per raccontare gli spiccati gusti marini di questo vino.


  • concimazione primaverile La vite si nutre, come qualsiasi altra pianta, attraverso i sali minerali e gli elementi organici presenti nel terreno ed assorbiti tramite le radici, l'organo della pianta preposto all'assimilazione ...
  • Il Sauvignon Il Sauvignon Blanc, chiamato sempre semplicemente Sauvignon, Ŕ una delle grandi nobili uve bianche, riconosciuta in tutto il mondo come tra le migliori in assoluto insieme ai vari Chardonnay, Riesling...
  • Schioppettino Lo Schioppettino Ŕ una varietÓ autoctona rossa del Friuli, forse nativa della zona tra Prepotto e la Slovenia, a ridosso del confine nazionale. Se ne ha una prima testimonianza in un documento del 12...
  • Corvina Veronese La Corvina Veronese Ŕ il grande vitigno rosso dell'Amarone e della Valpolicella, coltivato in tutto la provincia di Verona e sulle colline lombarde del lago di Garda. ╚ chiaramente tra le uve pi¨ impo...

Zidarich - Vino Vitovska - 2011 - 1 Bottiglia da 750 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32€


I produttori

Vino VitovskaTra i produttori che utilizzano il Vitovska in purezza nella DOC Carso abbiamo Zidarich, che coltiva i suoi vigneti fra i 250 e i 300 metri di altitudine sul classico suolo calcareo di terra rossa della zona di Duino. Limitando le rese a 5 tonnellate per ettaro, riesce a produrre circa 10 mila bottiglie l'anno di vino dorato brillante, con un bel naso dagli accenti fruttati e minerali, dove spicca una bella vena sapida, marina, e un elegante tocco di frutta in confetture. Il palato conferma le caratteristiche generali con l'equilibrio tutto giocato su freschezza e sapiditÓ. Affinato per due anni, si serve a 15░C con gli antipasti di pesce o con le verdure grigliate, ma viene suggerito anche per il sushi e per i pesci crudi in generale, o con delle carni bianche alle erbe aromatiche.

Il Vitovska di Vodopivec presenta invece un bel colore ambrato vivace e chiaro come se fosse un passito, dove anche al naso viene richiamata questa caratteristica con bei aromi di frutta bianca matura sempre alla pera Williams, ben chiusi da segnali di ossidazione e spezie dolci. Ottima sapiditÓ al palato, con nette sensazioni di mare e lunghe persistenze aromatiche. Particolare di questo vino Ŕ vinificazione che prevede un affinamento di 60 giorni in anfore d'argilla georgiane seguite da due anni in botte. Un vino da considerare con pesci strutturati, salmone e altri pesci grassi.

Un'altra grande realtÓ, anche dal punto di vista storico, Ŕ quella di Lupinc, il primo a vinificare in purezza il Vitovska nel 1968, quando alla guida dell'azienda vi era il padre dell'odierna generazione, Danilo. Il loro Vitovska da 13,5% vol presenta buoni aromi di frutta tropicale, con poca sapiditÓ e buona freschezza, grazie alla macerazione a freddo e alla permanenza per un anno sulle fecce, realizzata in legno. Anche qui si pu˛ abbinare a formaggi e salumi freschi, ma anche alle carni bianche e ai pesci grassi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO