Tappi per spumanti

Lo spumante

Per vini spumanti si intendono si intendono quei vini effervescenti che abbiano una pressione interna di almeno 3,5 bar. Vengono ottenuti seguendo le varie metodologie tra cui le più nobili e pregiate sono il metodo classico della seconda fermentazione in bottiglia, o champenoise, o il metodo Charmat-Matinotti, con la seconda fermentazione in autoclave. Avendo una pressione interna che può determinare incidenti come la rottura della bottiglia o l'apertura involontaria del vino, gli spumanti devono essere tappati con tappi particolari e una volta stappati non possono essere riutilizzati. Vanno quindi ritappati, se avanzati, con tappi speciali regolarmente in commercio.

tappi stopper

Vacu Vin Pompa Salvavino Concerto con 4 Tappi per Il Vuoto - Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Il tappo a fungo

Il tappo a fungo che tutti conosciamo come il classico tappo per spumanti, è appositamente studiato per resistere alla pressione interna esercitata dall'anidrite carbonica contenuta nel vino.

La sua forma consente di creare una pressione sul collo della bottiglia maggiore di quella esercitata dal gas sulla base del tappo, riuscendo così, coadiuvata dalla gabbietta metallica, a rendere sicuro l'imbottigliamento degli spumanti.

È composto principalmente da due parti, realizzate separatamente e poi unite con delle colle speciali. La parte superiore, detta testa, è un pezzo unico che viene poi unito al corpo, che resterà a contatto con il vino. Come si sa il corpo ha un diametro superiore a quello del collo della bottiglia, e quindi va inserito con apparecchiature speciali, che riescano a stringerlo ed a inserirlo senza problemi. Esistono anche i tappi in plastica, leggermente diversi, ma sono sconsigliati per gli spumanti in quanto offrono minore resistenza. C'è inoltre da superare la normale diffidenza verso la plastica degli appassionati, che vedono in questo materiale una sorta di blasfemia del vino.


  • Tappo gorgogliatore Il tappo gorgogliatore non è un vero e proprio tappo quanto più una valvola, molto usata nelle produzioni artigianali di birra e vino, che consente l'eliminazione totale o parziale dell'anidrite carbo...

Vin Bouquet FIT 008 - Tappo per champagne e spumante con braccio metallico e pompa per mettere aria

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,41€


Tappi per spumanti: Tappi stopper per spumanti

Molti si pongono il problema della conservazione dello spumante una volta aperta la bottiglia e non consumata del tutto. Oltre alla vecchia soluzione casalinga del cucchiaino inserito nel collo, che riesce a diminuire la fuoriuscita del gas, nei bar e ristoranti dove si vendono prodotti di alta qualità e questa soluzione non è certamente accettabile, vengono usati i tappi stopper, tappi specifici che possono essere suddivisi in due categorie. Lo stopper normale, per l'uso quotidiano della mescita al bicchiere quando si deve ristappare spesso la bottiglia, e quelli speciali, che consentono il reinserimento del gas attraverso macchinari specifici. Il normali sono dotati di una valvola di chiusura a molla con le due alette che vanno ad incastrarsi con il collo della bottiglia per esercitare la giusta resistenza alla pressione. Quelli speciali invece sono in lattice elastico, dotati di un foro centrale dove si inserisce il beccucchio per insufflare di nuovo il gas attraverso un piccolo macchinario dotato di bombola. Vengono bloccati da uno speciale fermo a quattro alette che si inserisce tra il collo e il tappo dalla testa piatta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO