Calice per vini bianchi importanti

I vini bianchi importanti

I vini bianchi di una certa importanza sono molti, contrariamente a quanto si potrebbe credere, e questo ruolo non appartiene solo ai grandi rossi, incapaci di accompagnare i grandi piatti aristocratici di pesce. Per un'aragosta, o per delle linguine allo scoglio infatti, non si possono scegliere dei vini rossi, e questo spesso pone in imbarazzo il profano, che se per i rossi si può affidare alla loro fama, nei bianchi non riesce ad avere lo stesso quadro. Si immagina infatti i vini bianchi come dei freschi giovani, da consumare con più sufficienza rispetto ai rossi importanti. Se questo i parte può essere vero, cioè che i bianchi sono generalmente poco propensi a invecchiare, altrettanto vero è che vi sono bianchi raffinati e importanti, e alcuni anche molto invecchiati, capaci di regalare sensazioni uniche. Gli Chardonnay in genere hanno un'ottima longevità ad esempio, mentre i Pinot Grigio vanno bevuti giovani. Alcuni vini bianchi sono dei grandi invecchiati, molto importanti con profumi e aromi sensazionali. Uno dei re dei bianchi italiani è sicuramente il Cervaro della Sala, di Castello della Sala, un vino straordinario in IGT frutto dello Chardonnay tagliato al 15% dal Grechetto. È un vino dai profumi tropicali, con tocchi di caffè e torroncino, vaniglia e pistacchio, che ha bisogno di un bicchiere adatto per essere ben degustato, con i tagliolini all'astice ad esempio.

bicchieri

della mamma/papà medicine vino in vetro per sottolineare del papà o della mamma.. rosso/bianco divertente bicchiere di vino presentato in un tubo regalo Mummy's Medicine Wine Glass clear

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Il bicchiere

Il bicchiere in questo caso deve essere capace di ampliare le sensazioni del vino. Un vino come il Cervaro va servito in un calice abbastanza capiente, più largo di pancia rispetto al classico calice che si utilizza di solito. Data la sua grande struttura, una pancia più larga aiuta il vino a distribuirla su una superficie più larga, in modo che al gusto non risulti troppo concentrato da creare confusione nella degustazione gustativa. L'apertura deve essere quindi leggermente più larga. Le profumazioni profonde in questo modo avranno il tempo giusto per salire verso il naso senza disperdersi. Il calice per questo deve essere abbastanza alto.


  • enologo L’enologia può essere definita una vera e propria scienza, quella del vino, e si occupa di tantissimi aspetti. Uno di questi è forse quello più conosciuto, ovvero lo studio delle caratteristiche del v...
  • Un vigneto I vini hanno prezzi molto differenti, e spesso al di là della notorietà o meno del vino, il consumatore “normale” non sa da cosa dipenda questo costo che paga in enoteca. Anche se alcuni vini sono sop...
  • scaffali Una volta vinificato il vino, uno degli aspetti di massima importanza è la sua conservazione. Il vino è infatti materia vivente per dirla alla francese, o se preferita, sempre riferito alla grande tra...
  • Il mosto in fermentazione La fermentazione come processo naturale è conosciuta da millenni dall'umanità, ma non si può stabilire chi e come l'abbia praticata per primo, sarebbe come stabilire chi è stato il primo uomo a “scopr...

Iittala Essence Bicchiere di vino bianco (coppia)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,2€


Calice per vini bianchi importanti: Altri bicchieri

Non tutti i bianchi importanti però hanno aromi così profondi e pungenti da richiedere un bicchiere a pancia larga. I grandi Vermentino ad esempio, hanno aromi molto delicati, citrini e tropicali, ma hanno bisogno di bicchieri più piccoli per concentrare gli aromi, altrimenti evanescenti.

La pancia quindi dovrà essere più piccola, così come l'apertura. La struttura del vino, più delicata, ne giova concentrando il corpo e fornendo un supporto preciso nella degustazione. La sapidità viene quindi equilibrata nella degustazione, aiutata dalla freschezza del vino.



COMMENTI SULL' ARTICOLO