Cantinette vino

Cosa sono le cantinette

Le cantinette per il vino sono degli speciali frigo per la corretta conservazione dei vini nelle case e nelle enoteche che non hanno a disposizione la classica cantina.

Come è stato già detto la corretta conservazione delle bottiglia è importante quanto una corretta vinificazione. Non seguire le regole basilari di conservazione rischierebbe di pregiudicare la qualità del vostro vino, magari pagato anche un prezzo consistente.

Se per il normale consumatore che compra poche bottiglie al mese, magari una alla volta per consumarla entro la giornata, non ha grossa importanza disporre di un luogo particolarmente adatto per la conservazione del vino, quando si fanno dei grossi acquisti è invece di grossa rilevanza disporre di mezzi adeguati per mantenere inalterate le qualità del vino.

Una cantinetta professionale da 100 bottiglie

Candy CCV 150 EU Cantinetta Vino, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 235,57€
(Risparmi 63,43€)


Perché utilizzare una cantinetta

Una cantinetta da casa per piccoli ambienti Quando si intende conservare il vino per lungo tempo bisogna infatti rispettare i canoni di conservazione che prevedono assenza di luce, umidità e temperature costanti, e posizionamento orizzontale delle bottiglie.

La luce, come gli sbalzi di temperatura o una temperatura eccessiva, trasmette energia al vino, causando aggregazioni di tannini e polifenoli, oltre che cristallizzazioni di tartaro, che precipitando potrebbero diminuite le qualità del vino nei gusti e nei profumi.

Un'umidità troppo bassa e troppo variabile avrebbe all'incirca lo stesso effetto dinamico sul tappo, che rischierebbe di seccarsi, e in caso di nuovo aumento dell'umidità di rigonfiarsi, facendo penetrare l'aria con i batteri in esso contenuti nella bottiglia. Questo darebbe vita a nuovi processi chimici che trasformerebbero il vino, alterandone le qualità e nei casi peggiori trasformandolo del tutto in aceto.

Un appassionato o un commerciante dovrà quindi o far costruire una cantina nella sua casa, o acquistare una cantinetta già in commercio, nel caso non avesse lo spazio necessario. Molti costruiscono delle piccole cantine nei garage, luoghi ideali per umidità e temperatura, ma molto alterabili in quanto a reazioni chimiche e muffe. La presenza di gas infatti potrebbe inficiare la qualità del vino e favorire la presenza di muffe che, seppur non dannose come la penetrazione dell'aria all'interno della bottiglia o una temperatura sbagliata, potrebbero comunque parzialmente modificare la struttura del vino.

La cosa migliore se non si ha a disposizione dei luoghi adeguati è allora l'utilizzo di una cantinetta facilmente reperibile in commercio a prezzi che variano da qualche centinaio di euro per la conservazione di poche bottiglie, a qualche migliaio nei casi di cantinette altamente professionali, per enoteche che debbano stoccare molte bottiglie.

In commercio potrete scegliere tra due tipi di cantinette diverse, a seconda delle vostre esigenze: i frigo per vino temperati e i frigo per vino climatizzati, altrimenti detti armadi climatizzati.

In entrambi i casi cercate di tenere la porta del vostro frigo aperta solo per il tempo necessario a prendere la bottiglia, in modo da non alterare gli equilibri interni.


  • bottiglie vino Cantina è un termine che indica sia il luogo deputato alla produzione del vino da parte delle aziende sia il luogo dove i privati o i ristoranti conservano il vino. Quando si deve conservare il vino s...
  • foto degustazione vino Il sommelier riveste un ruolo fondamentale nel mondo della ristorazione e dell’enogastronomia, in qualità di esperto di vini e abbinamenti e per la sua grande conoscenza delle caratteristiche organole...
  • cantina Le cantine sono quei luoghi un cui le aziende producono il proprio vino. In molti casi si parla delle cantine sociali in cui diversi produttori realizzano i loro vini in accordo con altri, conferendo ...
  • Brachetto d'acqui Il Brachetto d'Acqui è prodotto esclusivamente con le uve del vitigno Brachetto provenienti da vigneti collinari situati nei territori di numerosi comuni, precisamente 18, della provincia di Asti e 18...

Cantinetta Tristar WR-7512 – Adatta per 12 bottiglie – Due zone di temperatura separate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 192,99€
(Risparmi 56,01€)


I frigo per vini temperati

Queste cantinette sono per chi ha esigenze più semplici, in genere utilizzate quando non si intende conservare il vino per lunghi periodo. Servono infatti più che altro per portare i vini alla giusta temperatura nel tempo corretto, e possono essere utilizzate come piccole cantine per brevi periodi, di un paio di mesi ad esempio, in modo da preservare la qualità della vostra bottiglia. Generalmente possono contenere poche bottiglie e sono dedicate soprattutto ai privati. Se ne possono reperire anche di più capienti, per ristoranti che hanno la necessita di stoccare grossi quantitativi per pochi giorni a causa degli alti volumi di vendita. Oltre a garantire la corretta temperatura e umidità, possono essere acquistati di due diversi tipi, rispondenti a diverse esigenze di temperatura. Possono infatti essere sia del tipo mono-temperatura, ovvero mantenere la stessa temperatura in per tutte le bottiglie, oppure essere a temperatura variabile, divisi in vari scomparti dove è possibile stoccare le bottiglie a seconda delle diverse temperature di conservazione suggerite dal produttore. Per proteggere il vino dalla luce il vetro della porta è generalmente oscurato all'interno in modo da non farla filtrare. Questo tipo di cantinetta è suggerito per i privati, non collezionisti, che intendano avere si una discreta scorta di buon vino nella propria casa, ma senza disporre di bottiglie particolarmente pregiate e costose che in genere richiedono tempi di conservazione molto lunghi. Anche i prezzi sono particolarmente accessibili, visto che sono reperibili in commercio cantinette del tipo temperate da dodici bottiglie anche a meno di 200 euro a temperatura fissa. Per chi quindi non ha passioni collezionistiche, con l'intenzione di conservare una bottiglia pregiata per anni in attesa del momento giusto, consigliamo questa scelta.


Frigo per vini climatizzati

I frigo per vini climatizzati sono più complessi e costosi, per la conservazione dei vini nel lungo periodo. Questi armadi climatizzati infatti hanno tecnologie superiori ai primi, tra i quali l'espulsione automatica dell'aria dopo la chiusura della porta. Quando aprite questi frigo infatti l'aria entra e se non espulsa tramite un sistema appositamente studiato, resterebbe a lungo all'interno con i batteri che essa trasporta. Anche in questo caso logicamente, temperatura e umidità costanti e programmate sono assicurate dal sistema. Anche questi armadi vengono prodotti nelle due diverse opzioni mono-temperatura e multi-temperatura a seconda delle esigenze.

Questa soluzione è particolarmente indicata per i collezionisti, quegli amatori che intendano acquistare bottiglie di notevole pregio e conservarle negli anni in attesa di una data particolare, per celebrare un avvenimento importante della propria vita. È molto indicata anche per gli intenditori con il fiuto per le bottiglie da maturare. Spesso infatti i grandi vini sono troppo acerbi, acidi e immaturi per essere bevuti giovani e devono attendere qualche anno prima di poter esprimere la loro complessità ed eleganza. Alcuni, come ad esempio i vins jaunes de Jura sono addirittura imbevibili prima dei 10 anni di invecchiamento. Però le bottiglie, se acquistate quando il vino è ancora giovane, sono molto più economiche e non si incorre nel rischio delle aste per i vini maturi, soprattutto dovute alla loro scarsa reperibilità. Ovviamente questo richiede un'adeguata conoscenza del vino, soprattutto per quel che riguarda il millesimo in questione. Non tutte le annate riescono ad esprimere nel vino le migliori qualità, e se non si è seguito con attenzione sia l'andamento climatico che le specifiche del ciclo vegetativo della vigna in questione, si rischia di fare comunque un pessimo affare. Se si ha una buona conoscenza di queste prerogative importanti invece, si possono acquistare le bottiglie per tempo, risparmiando molto denaro che può essere investito in altre bottiglie o altri articoli a discrezione del consumatore. Ma chiaramente questo non basta e bisogna disporre del luogo adatto per la conservazione ottimale di queste bottiglie. È quindi indispensabile avere una cantinetta climatizzata per ottenere dopo qualche anno gli stessi risultati ottenuti nelle cantine aziendali. Anche una semplice cantinetta temperata non sarebbe sufficiente per

questi scopi, e il risparmio iniziale potrebbe essere vanificato dal risparmio sulla conservazione.

Gli armadi climatizzati hanno prezzi piu alti, ma ormai è possibile acquistarli dai rivenditori autorizzati per cifre a partire dai 600 euro in su. Il prezzo varia a seconda del modello e della capacita interna del frigo. Si va dalle 12 bottiglie fino a diverse decine.


Cantinette vino: Costruire una vera cantina in casa

Per costruire una vera cantina in casa, che accolga bottiglie di gran pregio, è indispensabile rivolgersi ad un esperto, che conosca tutte le esigenze del vostro prezioso vino. Non lasciate fare questa operazione a un muratore qualsiasi o comunque, se proprio non volete affidarvi ad un esperto, fornite le giuste indicazioni al muratore.

Ricordate le temperature indicate e consigliate. Certamente avrete bisogno di un piccolo ricircolo d'aria nella vostra cantina, quindi valutate bene la posizione della grata di aerazione. Se vivete in prossimità del mare fate in modo che la brezza marina non entri direttamente nella vostra cantina e cercate invece di predisporre la presa d'aria dal lato opposto. La salinità del mare e i sapori contenuti nella brezza marina altererebbero quelli del vino. La presa d'aria inoltre deve essere molto piccola, in modo da non alterare l'umidità della cantina o eliminarla del tutto. Questa presa d'aria serve molto di più al visitatore e ad evitare che alcune muffe si depositino sulle pareti. Inoltre serve ad areare leggermente il locale per non far attaccare il vino da strani odori. Se non siete sicuri della presa d'aria meglio rinunciarvi e costruire una cantina classica senza presa d'aria. Gli effetti di un'areazione eccessiva infatti sarebbero di gran lunga più nocivi al vino di una totale assenza di aerazione . Potreste avere delle variazioni sostanziali di temperatura ed umidità. Meglio tenersi la muffa a questo punto, che raramente riesce ad alterare il vino.

Nei casi in cui non si possa costruire una vera cantina e si intenda utilizzare ad esempio il proprio garage, ricordate che i gas di scarico sono molto dannosi se riescono a penetrare nella bottiglia attraverso il tappo. Evitate quindi di mantenere il motore delle vostre auto acceso più del tempo necessario per effettuare la manovra di entrata ed uscita dal garage. Costruite gli scaffali sulla parete più lontana dall'ingresso, in modo che le alterazioni di temperatura e umidità dovute all'apertura della porta d'ingresso siano le minori possibili. Mettete sulla parete un termometro e un indicatore di umidità in modo da poter sempre controllare i parametri.

Cercate di parcheggiare la vostra auto lontano da questa parete ricordando quanto detto sui gas di scarico e ricordando le temperature del motore che anche se appena spento, permangono alte per almeno una quindicina di minuti, riscaldando così il garage. Controllate i parametri di temperatura prima di parcheggiare e dopo, ricordando che il calore del motore può deumidificare l'ambiente.

Se avete la possibilità, fate prima raffreddare il motore dell'auto all'esterno e parcheggiatela all'interno del garage con il motore ben freddo. Se siete troppo pigri per tutti questi accorgimenti ma amate il vino, allora avrete una buona scusa per comprare la cantinetta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO