Le cantine

Le cantine

Le cantine sono quei luoghi un cui le aziende producono il proprio vino. In molti casi si parla delle cantine sociali in cui diversi produttori realizzano i loro vini in accordo con altri, conferendo le uve e ricevendo un compenso che si basa su ciò che si è ottenuto dalla vendita e sulla qualità dell’uva conferita.

Il prodotto finale delle cantine può essere anche solo il mosto oppure concentrati e non il vino concentrato, le cantine possono decidere di vendere al pubblico o all’ingrosso. Nella cantina si compiono tutti i passi del processo di produzione del vino e sono dotate delle attrezzature e dei macchinari che occorrono per produrre il vino. Tutta la filiera del vino avviene di fatto nello stesso luogo e garantisce la tracciabilità, molto importante per la tutela del consumatore.

Ma le cantine si stanno evolvendo verso e stanno divenendo delle mete turistiche molto ambite, tanto da trasformarsi anche al loro interno e nelle loro strutture.

cantina

Poly Pool PP0050 Lampada Portatile da Lavoro per Uso in Garage, Cantina, Officina, Cantiere con Interruttore e Cavo 10 metri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Gli elementi della cantina

cantine Il primo passo è quello della raccolta e pigiatura dell’uva. Questa avviene, di norma, in ambienti separati attraverso macchinari che compiono un lavoro molto importante. Le uve vengono spremute. Per evitare che anche i raspi vengano schiacciati e che vadano a conferire al vino un sapore troppo forte esistono dei macchinari che separano il raspo dagli acini chiamate diraspatrici. Il momento della spremitura è fondamentale per le cantine. Ma molto importante è anche la fermentazione che può avvenire per macerazione o meno. Le cantine hanno a disposizione delle zone apposite in cui sono presenti i tini che conterranno il mosto nel processo di fermentazione. La tecnologia e i controlli di qualità sono sempre più avanzati per assicurare un risultato finale di grande qualità. Le fasi successive riguardano la svinatura e la conservazione che dipende dall’invecchiamento che si vuole raggiungere.

  • http://www.vinook.it/vitigni-rossi_N1.jpg I vini rossi superiori, con un appropriato invecchiamento aumentano la qualità del loro sapore. Questi sono vini molto corposi la cui gradazione alcoolica è pari ai 12% vol e li si ottengono da viti...
  • http://vins-beck.fr/images/grapes/sylvaner.jpg Il Trentino Alto Adige è famoso per la sua grande produzione di vino rosso, ma il maggior merito va a quelli bianchi, che sono eccellenti e che beneficiano del clima fresco capace di conferire una pia...
  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • tappo che scoppia Ci sono bottiglie diverse da tutte le altre, in maniera profonda e completa; bottiglie che più che un vino contengono un modo di essere, un’icona, una tradizione. Ci sono vini e vini, spumanti e spuma...

Lantelme 3204 cantina igrometro Termometro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


La tradizione

Le cantine in Italia sono tante e hanno delle storie lunghe e di prestigio. Ogni cantina cerca di distinguersi per la particolarità e la qualità dei propri vini. Le aziende sono tipicamente di medie piccole dimensioni e per questa ragione è ovvio puntare sulla qualità e non sulla quantità. La maggior parte delle aziende hanno i propri vitigni e curano tutte le fasi, dalla vendemmia all’imbottigliamento. Altre cantine acquistano uve anche da altri vitigni per produrre vini con etichette particolari. Sono comunque tantissime le aziende e i produttori italiani, numerosissime le etichette tanto da renderle difficilmente calcolabili.


Le cantine biologiche

Negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede i temi del rispetto dell’ambiente e della salute. Anche nella produzione del vino si tende a utilizzare sempre più metodi naturali sial nella coltivazione del vitigno sia nella produzione vera e propria. Per queste cantine e per la produzione italiana in generale è molto importante la riduzione degli additivi e soprattutto dei solfiti. L’attenzione ormai e molto alta e la qualità dei vini sta crescendo in moltissime cantine italiane.


Cantine e agriturismo

Le cantine e le aziende produttrici di vino, si trovano spesso in ambienti bellissimi, in campagna e in costruzioni storiche. Si offrono, così, come perfette mete turistiche, in particolare come agriturismi in cui associare il relax dell’ambiente e la bellezza dei paesaggi alla degustazione e alla vendita dei vini. Le stesse aziende producono anche la maggior parte dei vini che vengono consumati nell’agriturismo stesso.

L’acquisto di vino sta divenendo un momento di piacere e di svago, come dimostrano anche i wine bar, e le aziende stanno cercando di intercettare le nuove tendenze del pubblico per offrire un prodotto finale strutturato che non sia la sola vendita delle bottiglie di vino.


L’accoglienza nelle cantine

Detto della possibilità di soggiornare nelle cantine a scopo turistico, occorre sottolineare come armai l’attenzione per i consumatori sia davvero molto alta. A testimoniare ciò vi è la presenza degli esperti, o anche addetti all’accoglienza, che accompagnano il cliente/turista in una visita guidata della cantina e dei vigneti, con possibilità di degustazione per offrire al visitatore una esperienza piacevole e completa.

Il turismo del vino ormai è una realtà molto importante tanto da portare alla nascita del Movimento Turismo del Vino che ha stabilito degli standard qualitativi molto alti da garantire ai visitatori. Le aziende che riescono a rispettare questi standard possono fregiarsi del bollino di qualità denominato Accoglienza coi Fiocchi. Per questo le aziende devono dotarsi di alcuni servizi indispensabili come delle sale appositamente attrezzate per la degustazione dei vini, dotate di un numero di posti a sedere adeguato all’afflusso previsto di visitatori. Inoltre deve essere realizzato del materiale illustrativo e depliants che descrivono i tipi di vini prodotti dall’azienda nella cantina in modo da dare ai turisti tutte le informazioni più importanti. Il materiale informativo deve essere almeno in due lingue. Insomma le cantine si attrezzano per essere dei luoghi di accoglienza veri e propri e non solo il luogo deputato alla produzione del vino.




COMMENTI SULL' ARTICOLO