Cantine aperte

Cantine aperte

La manifestazione cantine aperte si svolge ogni fine maggio ormai da quasi 20 anni ed è promossa dal Movimento Turismo del Vino. Un giorno in cui gli appassionati di vino o semplicemente i turisti e i curiosi possono scoprire alcuni segreti delle cantine.
logo

Il marketing delle cantine aperte. Istruzioni pratiche per portare al successo le cantine turistiche

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Un evento culturale

Cantine aperte non può essere visto solo come un momento dedicato al vino e alla sua degustazione, il vino rimane sempre al centro delle iniziative, ma negli anni sono state proposte altre importanti idee. Nelle edizioni passate si è dato molto spazio ai giovani ai quali è stato chiesto di creare uno slogan sul vino in modo originale. Il vino viene visto come stile di vita che richiama la natura, il bere un buon bicchiere di vino all’aperto, insomma dei messaggi positivi.

Non sono mancati anche i messaggi di sensibilizzazione sul tema dell’ecologia, in particolare per quanto riguarda lo smaltimento dei tappi o meglio della loro raccolta differenziata. Sempre nell’edizione del 2010 si è parlato dell’energia derivante dalle fonti rinnovabili sempre più importanti nelle strategie degli Stati. Inoltre ogni cantina può proporre eventi in libertà, non sono mancate esposizioni d’arte, balli, canti e tante altre iniziative all’insegna del divertimento.

Filo conduttore di tutte le edizioni è la promozione del vino e soprattutto si è cercato di educare i consumatori e dare loro delle importanti informazioni e strumenti conoscitivi per l’acquisto consapevole tra la ormai vastissima offerta a disposizione.


  • http://www.vinook.it/vitigni-rossi_N1.jpg I vini rossi superiori, con un appropriato invecchiamento aumentano la qualità del loro sapore. Questi sono vini molto corposi la cui gradazione alcoolica è pari ai 12% vol e li si ottengono da viti...
  • http://vins-beck.fr/images/grapes/sylvaner.jpg Il Trentino Alto Adige è famoso per la sua grande produzione di vino rosso, ma il maggior merito va a quelli bianchi, che sono eccellenti e che beneficiano del clima fresco capace di conferire una pia...
  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • tappo che scoppia Ci sono bottiglie diverse da tutte le altre, in maniera profonda e completa; bottiglie che più che un vino contengono un modo di essere, un’icona, una tradizione. Ci sono vini e vini, spumanti e spuma...

Pasway Copribici Coperture per Bicicletta Impermeabile Protettivo Antipolvere Pantina Parasole per per 2 biciclette (Argento)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Le visite guidate

Ciò che attrae tantissime persone e tanti turisti è soprattutto la possibilità di essere guidati da esperti in un percorso che mostra tutte le fasi della produzione e che forniscono importanti nozioni durante le degustazioni. Si nota la grande voglia delle persone di conoscere meglio questo mondo in tutti i dettagli meno noti. Gli stessi produttori sono pronti a soddisfare tutte le curiosità. I visitatori possono, ovviamente acquistare direttamente i vini. Le visite si accompagnano, in alcune cantine, alla possibilità di soggiornare per più giorni grazie all’attività agrituristica. La manifestazione diviene una occasione per una piccola vacanza immersi nella natura in completo relax.


Un grande successo

Sono molto interessanti i dati sull’affluenza delle scorse edizioni e in particolare di quella del 2010 che ha visto l’adesione di oltre ottocento cantine e una affluenza record di oltre un milione di visite. La storia della manifestazione è cominciata nel 1993 e nel tempo ha assunto un’importanza sempre maggiore. L’interesse che hanno dimostrato i consumatori e i curiosi ha attirato l’attenzione di numerose aziende e le cantine che aderiscono all’iniziativa si sono moltiplicate in tutto il territorio nazionale. Il Movimento Turismo del Vino non intende fermarsi e vuole far approdare la manifestazione anche all’estero coinvolgendo aziende di altri Paesi europei.




COMMENTI SULL' ARTICOLO