Valle d Aosta Rosee

Il Val d’Aosta Rosè e le sue Zone di Produzione

Il Valle d’Aosta Rosè è un vino prodotto nella fascia geografica che ricopre la regione valdostana, uno dei paesi più affascinanti della penisola italiana. Ci troviamo dinanzi ad un’unica denominazione regionale che comprende ben 28 sottodenominazioni, alcune si differenziano a seconda dei vitigni utilizzati , altri si distinguono in base alle sottozone in cui vengono prodotti, in questo caso ci troviamo dinanzi a sette sottozone ristrette e ben delimitate e, infine, si distinguono in base al colore. È giusto elencare qui le diverse varietà esistenti di questo vino.

Per quanto riguarda le sottodenominazioni da uvaggio, abbiamo: il Valle d’Aosta Bianco, il Valle d’Aosta Rosso, il Valle d’Aosta Rosè. Per quel che riguarda, invece, le sottodenominazioni varietali, abbiamo: il Valle d’Aosta Fumin, il Valle d’ Aosta Gamay, il Valle d’Aosta Mayolet, Val d’Aosta petit noir ( vinificato in bianco o vinificato in rosso), Valle d’Aosta pinot gris, Valle d’Aosta petit rouge, Valle d’Aosta Pinot blanc, Valle d’Aosta Premetta, Valle d’Aosta Cornalin, Valle d’Aosta Merlot, Valle d’Aosta Nebbiolo, Valle d’Aosta Chardonnay, Valle d’Aosta Syrah, Valle d’Aosta Muller Thurgau, Valle d’Aosta petit Arvine, infine, per quanto riguarda le sottodenominazioni geografiche abbiamo: Valle d’Aosta Arnad-Montjovet, Valle d’Aosta Chambave Rosso, Valle d’Aosta Chambave Moscato, Valle d’Aosta Donnaz, Valle d’Aosta Enfer d’Arvier, Valle d’Aosta Nus Rosso, Valle d’Aosta Nus Malvoise, Valle d’Aosta Torrette, Valle d’Aosta Blanc de Morgex et de La Salle. I vigneti della regione si estendono in diverse valli, le quali vengono tutte favorite dal clima della regione valdostana. Tali vigneti si estendono precisamente lungo il corso della Dora Baltea fino a Morgex, nei pressi del Monte Bianco e questa zona, infatti, presenta un clima alquanto temperato rispetto al resto della regione. Il suolo è di origine antichissima e mostra delle rocce cristalline e sedimentazioni di rocce quaternarie (morene glaciali, terrazzi alluvionali ecc.), e la viticoltura ha un’importanza fondamentale per questa regione, sviluppandosi (seppur con molte difficoltà e tanti sacrifici da parte dei produttori) in zone dove ogni altra attività economica è difficilmente realizzabile. Nel capitolo qui presente, ci soffermeremo a parlare, tra le numerose varietà del Valle d’Aosta, del Valle d’Aosta Rosè.

http://www.enofaber.com/wp-content/uploads/2009/09/rose_-cave.jpg

La Valpelline e la diga di Place-Moulin. Storie al plurale per un luogo singolare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51€
(Risparmi 9€)


Il Valle d’ Aosta Rosè e le sue Caratteristiche Organolettiche

http://www.mediavallee.it/ilvinaio/mazod.jpgIl Valle d’ Aosta Rosè è un vino prodotto nella regione valdostana, un piccolo paese situato al nord della penisola italiana. Più precisamente questo vino è una sottodenominazione da uvaggio del Valle d’Aosta, il quale si presenta anche rosso e bianco.

Il Valle d’Aosta Rosè ha delle proprie caratteristiche organolettiche che lo differenziano dagli altri. Esso vanta la presenza di un colore rosato, un profumo vinoso e fresco e sapore talvolta vivace e armonico. La sua gradazione alcoolica deve essere pari ad un minimo di 9,5% vol.

Il Valle d’Aosta viene prodotto con diverse uve locali a bacca rossa. Si consiglia di degustare questo vino dopo averlo sottoposto ad un periodo di affinamento obbligatorio pari ad un minimo di due mesi. La sua temperatura di servizio si aggira intorno ai 12°C e può essere accompagnato da pietanze delicate e legggere, ma prelibate allo stesso tempo, ovvero riso, primi piatti delicati, carni bianche e formaggi locali poco maturi, come il toma e la fontina.


  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • Il vino è diventato un’ attrattiva turistica, un modo come un altro per mettersi in viaggio alla scoperta di nuovi paesaggi e della buona cucina italiana. È sulla base di ciò che nascono le strade del...
  • Le marche sono delimitate a est dal mare adriatico e a ovest dall’Appennino, mentre a nord e a sud non vi sono barriere naturali che le separano dalla Romagna e dall’Abruzzo.Ed è con queste due regi...
  • http://www.cibo360.it/images/WG/produttori/vini_tipici_DOC_molise.jpg Il Molise ha un enorme successo per quanto riguarda la produzione dei vini e tutto ciò lo si deve non solo alla grande passione e dedizione dei produttori che continuano ad impegnarsi nel loro lavoro ...

Les Cretes Spumante Rosé Neblu Brut - 2015 - 1 Bottiglia da 750 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Valle d Aosta Rosee: L’Azienda Vinicola Les Cretes

L’azienda vinicola Les Cretes è nata nell’anno 1989 nella regione valdostana. Questa viene gesttita dall’intera famiglia di Costantino Charrere, il quale l’ha, appunto, tramandata di generazione in generazione. Al giorno d’oggi, l’azienda dispone di circa venticinque ettari di terreno adibiti a viticoltura. Tali terreni sono situati vicino la Dora Baltea, più precisamente li ritroviamo nei comuni di Aymavilles, Saint Pierre, Gressan, Sarre, Aosta e Saint Christophe. I terreni che vengono coltivati sono avvantaggiati sia dal suolo, il quale è sabbioso e rappresentano quindi il miglior luogo possibile per la vitivinicoltura, sia dal clima prettamente alpino. L’azienda vinicola si attiva in ogni suo lavoro non danneggiando in nessun caso l’ambiente circostante, ma anzi mescola tecniche tradizionali e strumenti innovativi che garantiscono la produzione di vini dalle qualità eccelse. La cantina è provvista di una sala in cui viene praticata la degustazione dei vini, prodotti con vitigni autoctoni, come il Petit Rouge, il Fumin, il Cornalin, Mayolet, Arvine, Premetta, e con vitigni internazionali, come il Pinot Noir, lo Chardonnay e il Syrah.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO