Riviera Ligure di Ponente

La zona vinicola

L'area vinicola del Riviera Ligure di Ponente comprende una vasta area delle provincie di Savona e Imperia che sconfina anche in due comuni del Genovese.

La geologia del territorio è quindi molto varia e fa riferimento all'orogenesi dell'intera Liguria, sviluppatasi nella preistoria con una serie di emersioni e riemersioni dei fondai marini, a causa del movimento elastico che le placche africana ed europea hanno da sempre esercitato fra di esse, formando le attuali catene alpina ed appenninica.

Riviera di ponente, entroterra

Bici. 45 itinerari per sportivi e cicloturisti nella Riviera ligure di Ponente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


I vitigni bianchi

Un grappolo di Pigato I vitigni con cui si vinificano i bianchi sotto la denominazione di Riviera Ligure di Ponente sono il Pigato e il Vermentino, generalmente utilizzati in purezza e raramente tagliati con altre uve secondarie della regione.

Il Pigato è un uva antica e caratteristica, di origini sconosciute che in passato fu ritenuta nativa della Grecia, opinione che ora pare assai improbabile vista anche la latitudine. È più verosimilmente autoctona. Il nome descrive le sue macchie rugginose che si presentano sulla buccia nella piena maturità. Ha la buccia di medio spessore e una buona concentrazione di pruina, di colore dorato-ambrato con macchie diffuse. Ha buona vigoria e produttività abbondante.

Produce vini di straordinaria eleganza e fattura, da abbinare a piatti importanti.

  • Gli spettacolari terrazzamenti delle Cinque Terre Le Cinque Terre sono oltre che una rinomata zona turistica anche un'area vinicola posta su un frastagliato tratto di costa della riviera ligure di Levante in provincia di la Spezia, dove si trovano i ...
  • Uno scorcio della costa Il Colli di Luni è un vino prodotto sulle colline terrazzate del Golfo di La Spezia, sconfinando per una piccolissima parte anche nella vicina provincia di Massa Carrara.Qui l'uomo ha “addomesticato...
  • Lo spettacolo delle Cinque Terre Il Colline di Levanto si produce in una ristretta area in provincia di La Spezia arroccata sulle ripide colline terrazzate dall'uomo che si trovano a 50 chilometri a nord del capoluogo, dove i vitigni...
  • I colori del vino La produzione di questo vino comprende una vasta area della provincia di Genova, dove il territorio è impostato su terreni appartenenti alle alle successioni sedimentarie oligoceniche del Bacino Terz...

Vermentino Colli di Luni DOC Lunae Cantine Bosoni Etichetta Nera 0,75 lt.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Il Riviera Ligure di Ponente DOC bianco

Il Pigato di Durin La denominazione di origine controllata Riviera Ligure di Ponente nasce dal decreto ministeriale del 16 settembre 2003 per autorizzare la produzione di vini bianchi e rossi in un centinaio di comuni delle province di Imperia e Savona e nei comuni di Arenzano e Cogoleto in provincia di Genova.

Le uve autorizzate sono principalmente il Pigato e il Vermentino che sono contemporaneamente le sole due tipologie previste. Devono essere presenti nell'assemblaggio per almeno il 95% nelle rispettive varietà, con il restante 5% che può essere tagliata con le uve a bacca bianca dei vitigni non aromatici autorizzati nelle province di Genova, Savona ed Imperia, da sole o congiuntamente.

I vini possono essere designati anche con una sottodenominazioni geografica di tre aree, la Riviera Ligure di Ponente Riviera dei Fiori, la Riviera Ligure di Ponente Alberga o Albenganese e la Riviera ligure di Ponente Finale o Finalese. La Riviera Ligure di Ponente Riviera dei Fiori è esclusiva della provincia di Imperia; la Riviera Ligure di Ponente Alberga di Savona e Riviera ligure di Ponente Finale di Savona e Genova.

La resa massima dell'uva non deve essere superiore alle 11 tonnellate per ettaro, con gradazione alcolica complessiva naturale minima di 10,50% vol.

Il Riviera Ligure di Ponente Pigato è di colore giallo paglierino più o meno carico, con profumo intenso, caratteristico e leggermente aromatico. Al palato il sapore risulta secco, pieno, lievemente mandorlato. È un ottimo vini per i piatti di pesce strutturati, dallo sgombro e il branzino ai calamari e le cozze, includendo anche i crostacei.

Il Riviera Ligure di Ponente Vermentino ha colore colore giallo paglierino, con profumo delicato, caratteristico e fruttato. Il sapore è secco, fresco, armonico, delicatamente fruttato. È un vino per piatti di pesce saporiti come baccalà fritto o salmone al burro, ma si accompagna anche alle melanzane o alle trenette al pesto.


Le aziende

Massimo Alessandri è una grande realtà di questa denominazione con produzioni di alto livello che raggiungono l'apice con il Riviera Ligure di Ponente Pigato Vigne Vëggie, un vino aristocratico di 14% vol. Bello il paglierino luminoso con ricami dorati. L'olfatto è uno straordinario richiamo di agrumi maturi, miele d'acacia e vaniglia. La bocca è strutturata, fresca e sapida. Subisce parziale affinamento per otto mesi in barrique e poi in acciaio, prima di accompagnare il branzino al basilico. Il Vermentino Costa de Vigne si illumina di un paglierino con riflessi verdolini prima di aprire il naso alla salvia, la mela gialla e il glicine. Morbido e sapido, per le triglie. Il Pigato Costa de Vigne invece rivela profumi di ginestra e pesca gialla matura. La bocca è giustamente sapida, ampia. A tavola con il guazzetto di gamberoni.

La piccola Bio Vio fa grande il suo vino Pigato di Albenga con un bel vino quasi dorato, dagli eleganti aromi di glicine e frutta esotica. Caldo e piacevolmente sapido, la vinificazione viene eseguita anche con una parziale macerazione e pausa sui lieviti prima di accostarsi ai pansotti in salsa di noci. Anche il Vermentino conferma la qualità di questa azienda, con bei profumi di mela verde e agrumi. Il palato è fresco e sapido, ben strutturato. Da provare con le acciughe fritte.

La Cantina Praié vinifica in purezza il suo Vermentino per produrre il seducente Le Cicale con i profumi dei frutti esotici, il miele di corbezzolo e la vaniglia. Lunga persistenza per un palato fresco e morbido. Il vino viene affinato 10 mesi in botti di acacia prima di arrivare in tavola con i gamberi rossi.

Da Colle dei Bardelli altri due Riviera Ligure di Ponente importanti. Il Vermentino ha profumi di cedro e gelsomino, con palato morbido, fresco e sapido, da abbinare alla tartare di tonno; il Pigato sprigiona invece olfatti di pesca gialla e rosmarino, con bocca piena e molto sapida. Ottimo con i frutti di mare crudi.

Anche Durin ha una produzione di grande qualità nel suo Pigato dai toni di agrumi e pesca bianca, con bocca morbida e strutturata, per un finale sapido da associare ai tortelli di patate con salsa di broccoletti.

Foresti vinifica un Vermentino di gran pregio, il Vigneto Selvadolce dal complesso naso esotico. Morbido, sapido, per l'insalata di ovoli.

La Rocca di San Nicolao ha una linea di Riviera Ligure di tutto rispetto e qualità. I suoi prodotti di punta, sotto la denominazione di sottozona Riviera dei Fiori, sono il Vermentino, con eleganti profumi di miele e spezie dolci per gli scampi in agrodolce, e il Pigato, tropicale e sapido per lo stoccafisso.

Grandi vini, in tutte e due le varietà, sono prodotti anche da Lupi, Poggio dei Gorleri, e Vio.




COMMENTI SULL' ARTICOLO