Pesche al vino bianco

Le pesche

Le pesche sono il gustoso frutto dell'albero del pesco, una pianta di origine cinese importato in Italia attorno al 100 dopo Cristo via Persia. Testimonianze della sua presenza in Persia risalgono ai bibliografiche che Alessandro Magno portò con se all'epoca delle sue spedizioni di conquista. Sembra che il grande condottiero fu così affascinato da questo frutto che ne favorì l'espansione verso il Mediterraneo. Nella sua terra d'origine il pesco è simbolo di immortalità, contato in versi di poesia e musica. Non a caso è protagonista di una delle più celebri canzoni di Lucio Battisti.

Le pesche sono dei buonissimi frutti dolci e aromatici, estivi, con alte concentrazioni zuccherine, ideali per dessert di frutta fresca o torte cremose. Il suo profumo inebriante ne fa uno dei frutti più amati. Le varietà di pesca sono la pesca gialla, con la buccia vellutata e il nocciolo libero, cioè non attaccato alla polpa; la pesca bianca con quasi le stesse caratteristiche; la famosa nettarina o pesca-noce, la più amata perché con buccia liscia e rossa sangue. Poi ci sono la percoca, utilizzata soprattutto nell'industria, l'autoctona calabra merendella e la gustosissima saturnia.

Pesche al vino bianco

DonDon Cravatta da bambino ragazzo effetto seta lucida - 7,0 cm di larghezza - con elastico - azzurro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€
(Risparmi 3€)


Pesche al vino bianco

pesche al vino bianco Le pesche nella tradizione italiana vengono utilizzate non solo nella preparazione di squisite torte estive di frutta, cremose o secche, ma anche per uno dei dessert più semplici e dissetanti del mondo, anche se nel mondo è praticamente sconosciuto: le pesche al vino bianco.

Le pesche al vino bianco sono un mosto tra dessert e bevanda rinfrescante, con il vino che aromatizza le pesche e le pesche che aromatizzano in contemporanea il vino. Al sud Italia sono presenti quasi tutti i giorni a fine pasto con l'utilizzo dei vini autoctoni, quasi come un rito, come ad esempio l'abitudine del caffè.

La preparazione è semplicissima e in tre ingredienti: delle buone pesche di qualità a vostra scelta, del buon vino bianco secco e dello zucchero.

Per quattro persone prendete:

6 pesche mature della varietà che più vi aggrada

100 grammi di zucchero

50 cl di vino bianco secco

Bollite dell'acqua in un pentolino e immergete quindi le vostre pesche per circa 5 minuti. Dopo averle appena scottate toglietele dall'acqua, sbucciate e tagliate a pezzi e ancora calde ponetele in un contenitore fondo e stretto, mescolatele subito con lo zucchero e versate tutto il vino. Dopo un paio d'ore di macerazione le pesche al vino bianco sono pronte per essere servite in coppe larghe con il loro succo, magari con un pochino di panna montata.


  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • vino versato Comprare il vino è un gesto che compie tantissima gente tutti i giorni. Normalmente ci si rivolge a produttori conosciuti, con una spesa media di pochi euro a litro, ma i vini di pregio hanno il loro ...
  • Il principale problema che si pongono gli appassionati di vino riguarda la conservazione di questo nelle bottiglie nel momento in cui vengono acquistate. Per evitare che il vino si rovini, è necessari...
  • grappolo bianco Se c’è un motivo per cui la Basilicata è apprezzata a livello nazionale, questo è da ricercarsi sicuramente nella suggestione e nel fascino senza tempo della sua tradizione enogastronomica. I piatti, ...

DZW 10L Frigorifero dell'automobile Mini casa di refrigerazione del dormitorio di stanza Freddo e scatola calda miniera congelatore 23 * 26 * 35cm Potenza 60W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 199,99€


Pesche al vino bianco, menta e pepe

Anche questa è una ricetta semplice e veloce. Per quattro persone preparate:

6 pesche gialle

100 grammi di zucchero

50 cl di vino bianco secco

dei ciuffi di menta

2 grani di pepe

In un pentolino ponete lo zucchero, la menta e il pepe a bollire con il vino, mentre pelerete le pesche lasciandole intere. Una volta ad ebollizione mettete a cuocere le pesche per circa 20 minuti a fuoco lento, quinti toglietele dal vino per porle in una coppa fonda. Intanto farete ridurre il vino fino a metà. Quindi toglietelo dal fuoco, con consistenza sciropposa e versatelo sulle pesche. Fate riposare alcune ore e servite con ciuffi di menta in decorazione su un piattino leggermente fondo.


Pesche al vino bianco, uva sultanina e pinoli

Altra ricetta semplicissima. Procuratevi:

6 pesche gialle

100 grammi di zucchero

50 cl di vino bianco secco

40 grammi di pinoli

40 grammi di uva sultanina

60 grammi di zucchero

18 zollette di zucchero

1 stecca di cannella

1 limone

Immergete l'uva nel vino per circa 20 minuti e intanto bollite le pesche per 3 o quattro minuti, quindi asciugatele, sbucciatele e dividetele a metà togliendo il nocciolo. Cospargetele con lo zucchero e lasciatele quindi a riposare un ora. Quindi mettete a bollire il vino con tutti gli ingredienti e le pesche e solo la scorza del limone. Una volta che saranno ammorbidite togliete le pesche e fate restringere il vino con gli ingredienti. Una volta sciropposo versatelo sulle pesche ponendo gli ingredienti nella cavità del nocciolo, mettete un'ora in frigo e quindi servite.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO