Calice poco largo per rossi giovani

I rossi giovani

Per rossi giovani si intendono in genere quei vini entro i due anni al massimo di vita, ma in particolare anche più giovani, come i novelli e quelli entro il primo anno di vita. Questo tipo di vini ha generalmente un naso più aggressivo dei vini ammorbidito dall'affinamento, ma anche più fresco e vivace. Gli aromi tendono più sulla frutta fresca, non ancora matura, e quindi pungente ed invitante, in particolare nelle giornate più fresche.

Anche l'acidità gioca un ruolo fondamentale nello scegliere il bicchiere giusto per questi vini. Essi infatti hanno in genere un'acidità spiccata e un palato piuttosto astringente, a differenza dei vini maturi. In particolare i vini novelli hanno freschi accenti di mosto, anche se la moda del Beujoleais ha cercato di introdurre profumazioni nuove, come quelle alla banana, classiche del Gamay cresciuto nella valle del Rodano.

bicchiere

Rocco Bormioli Bicchieri Divino Cl 53 - confezione da 6 pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


I giovani rossi e la macerazione carbonica

Negli ultimi due decenni si è molto affermata e anche affinata come tecnica la macerazione carbonica per i giovani rossi, che hanno cambiato anche la tipologia di bicchieri da utilizzare. Con la macerazione carbonica infatti, i vini acquistano nella vinificazione la maturità dei vini di 3 anni almeno, con aromi completi e non più acerbi come nei freschi vini di una volta. I Beujolais ne sono un esempio oggi. La macerazione carbonica consiste in una tecnica di fermentazione intracellulare, una sorta di fermentazione dal dentro delle cellule degli acini, in modo che questi estraino più velocemente gli aromi. Questa nuova moda, ha cambiato molti novelli anche italiani, che hanno tentato di imitare i novelli francesi. Ma forse è grazie ai Beaujolais che i novelli hanno acquistato molta importanza e mercato negli ultimi decenni. Oggi vi sono quindi due tipi di novelli, quelli ottenuti per macerazione carbonica, e quelli ottenuti per vinificazione tradizionale. Per i primi i bicchieri più adatti sono i normali calici per i vini già affinati, mentre per i secondi si deve andare su bicchieri appositi.


  • http://www.vinook.it/vitigni-rossi_N1.jpg I vini rossi superiori, con un appropriato invecchiamento aumentano la qualità del loro sapore. Questi sono vini molto corposi la cui gradazione alcoolica è pari ai 12% vol e li si ottengono da viti...
  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • vino rosso Il vino rosso è un ingrediente molto usato in cucina. Le ricette che lo vedono protagonista sono spesso a base di carne come il brasato, spezzatini e non solo. Esistono, però, anche dei primi e dei do...
  • come versare il vino Servire il vino è qualcosa di molto speciale che non può essere sottovalutato, possiede delle regole da rispettare sia per quanto attiene il galateo sia per quanto riguarda le diverse caratteristiche ...

Bicchieri da vino rosso Burgunder Stölzle Lausitz Quatrophil 708ml, set da 6, bicchieri panciuti, come soffiati a mano, qualità Premium, resistenti ai lavaggi in lavastoviglie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,36€


Calice poco largo per rossi giovani: Calice poco largo per i giovani rossi

Il vino giovane rosso quindi, non ottenuto da macerazione carbonica, è generalmente fresco e pungente, acidulo e fruttato, ma non maturo. La sua degustazione quindi potrebbe risultare infastidita da questa vivacità nel caso di un bicchiere che intrappoli questa brillantezza in forme troppo panciute che blocchino l'evaporazione. Per questo il bicchiere per i rossi molto giovani deve essere poco largo, con una pancia stretta. In questo modo l'evaporazione viene accelerata verticalmente e i profumi possono divenire meno pungenti, in modo da non infastidire il naso.



COMMENTI SULL' ARTICOLO