I Colli di Imola

I Colli di Imola e le sue Zone di Produzione

Il Colli di Imola è un vino appartenente alla regione emiliano romagnola che ha ottenuto il titolo di riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata, meglio conosciuto con l’acronimo D.O.C. Questo vino viene prodotto in una fascia geografica che comprende sei comuni della provincia di Bologna, tra cui Fontanelice, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Imola, Dozza, Ozzano dell’Emilia. Come ogni vino che si rispetti, anche il Colli di Imola deve sottostare a determinate regole per poter garantire le sue qualità eccelse e un ottimo sapore. Innanzitutto è importante il dosaggio delle uve, il quale è diverso per ogni tipologia e sottodenominazione varietale di questo vino.

Per quanto riguarda le categorie, il Colli di Imola appartiene sia a quella dei rossi sia a quella dei bianchi. Il Colli di Imola rosso viene prodotto con diverse uve rosse locali, ma non aromatiche. Stessa cosa vale per il Colli di Imola Bianco: viene prodotto con diverse uve locali, purchè non siano aromatiche.

Tra le sottodenominazioni varietali esistono il Colli di Imola Barbera, il Colli di Imola Sauvignon, il Colli di Imola Sangiovese, il Colli di Imola Chardonnay, il Colli di Imola Pignoletto e il Colli di Imola Trebbiano Romagnolo.

Il Colli di Imola Barbera viene prodotto con le uve Barbera, in una quantità pari all’85% più l’eventuale aggiunta di altre uve rosse locali; il Colli di Imola Sauvignon viene prodotto con uve Cabernet Sauvignon in una dose pari all’85% più l’eventuale aggiunta di altre uve rosse locali; il Colli di Imola Sangiovese viene prodotto con uve Sangiovese, in una quantità pari all’85% più l’eventuale aggiunta di altre uve rosse locali; il Colli di Imola Chardonnay viene prodotto con uve Chardonnay più l’eventuale aggiunte di uve bianche locali, in una quantità pari al 15%; il Colli di Imola Pignoletto viene prodotto con uve Pignoletto più l’eventuale aggiunta di altre bianche locali, in una quantità pari al 15%; e, infine, il Colli di Imola Trebbiano Romagnolo prodotto con uve Trebbiano più l’eventuale aggiunta di altre uve bianche locali in una quantità pari al 15%.

http://i70.twenga.com/gastronomia/vini-dell-emilia-romagna/cabernet-sauvignon-colli-di-tp_7445870657622705105b.png

La Fattoria di Parma - Bauletto di Parma: magro di culatello kg. 2,4 - parmigiano reggiano kg. 1,2 - strolghino di culatello gr. 200 - bianco di culatello gr. 200 - malvasia colli di parma 1 bott. - buletto in legno antichizzato8Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 189€


I Colli di Imola e le sue Caratteristiche Organolettiche

http://data01.emiliaromagnaturismo.it/galleria_fotografica/img/Rocca-Dozza-e-vigneto.jpgIl Colli di Imola è un vino che viene prodotto nella regione italiana emiliano romagnola. Questo vino ha ottenuto il titolo di riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata, meglio conosciuto con l’acronimo D.O.C. Il Colli di Imola è presente sia nella categoria dei bianchi sia in quella dei rossi e consta di diverse sottodenominazioni varietali, ognuna delle quali ha delle proprie caratteristiche organolettiche. Il Colli di Imola rosso può vantare la presenza di un colore rosso rubino, tendente al granato on l’invecchiamento, il suo profumo è intenso e vinoso, con un sapore secco, abboccato, amabile e dolce. La sua gradazione alcoolica deve essere pari a 11,5% vol. La temperatura di servizio, invece, deve essere pari a 16-18°C e va accompagnato da pietanze quali primi piatti al ragù, cappone farcito, arrosti e carni ai ferri. Può essere servito a fine pasto se amabile o dolce. Per poter degustare al meglio le sue qualità e le sue caratteristiche questo vino deve sottostare ad un invecchiamento pari a due anni. Per ottenere la qualifica di Riserva deve sottoporsi ad un periodo di affinamento di circa 18 mesi. Il Colli di Immola bianco, invece, ha un colore giallo paglierino e un profumo fruttato e vinoso. Il suo sapore è secco, amabile, abboccato e dolce. La sua gradazione alcoolica deve essere pari a 11% vol, mentre la sua temperatura di servizio deve essere pari a 9-12°C. Questo vino va servito con pietanze antipasti misti, primi delicati e piatti a base di pesce. Questo vino può essere servito anche come aperitivo ed esiste nelle seguenti tipologie: Frizzante, Secco, Abboccato, Amabile.

Il Colli di Imola Barbera ha un colore rosso carico tendente al violaceo,con un profumo vinoso e un sapore di gusto pieno, asciutto, abboccato, armonico. La sua gradazione alcoolica deve essere pari ad un minimo del 15,5%, mentre la sua temperatura di servizio deve essere pari a 16-17°C. questo vino si sposa perfettamente con pietanze quali salumi del territorio, primi piatti e carni bianche al sugo. Per poterlo degustare al meglio, questo vino deve sottostare ad un invecchiamento di almeno due anni.

Il Colli di Imola Sangiovese è un vino dal colore rosso rubino, talora con orli violacei, con un profumo delicato e vinoso e un sapore di gusto pieno, asciutto e armonico. La sua gradazione alcoolica deve essere pari ad un minimo di 11,5% vol mentre la temperatura di servizio deve essere pari a 16-18°C. Va servito con pietanze quali primi piatti al ragù, tortellini, carni bianche al sugo. Per poterlo degustare al meglio, assaporando le sue qualità, questo vino va degustato dopo almeno due o tre anni di invecchiamento e per ottenere la qualifica di Riserva deve sottostare a 18 mesi di affinamento. I Colli d’Imola Cabernet Sauvignon ha un colore rosso rubino, che acquista riflessi granati con l’invecchiamento, con un profumo vinoso e un sapore asciutto, armonico e secco. La sua gradazione alcoolica deve essere pari ad un minimo di 11,5% vol, la temperatura di servizio , invece, deve essere pari a 16-18°C. Va servito con pietanze quali carni bianche e rosse, arrosti e grigliate. Per poterlo degustare al meglio, il Colli di Imola Cabernet Sauvignon, deve sottostare ad un periodo di invecchiamento che arriva fino ai 2-3 anni. Con un invecchiamento di 18 mesi ottiene la qualifica di Riserva.

Il Colli d’Imola Chardonnay è un vino dal colore paglierino più e meno intenso; profumo vinoso, delicato; sapore asciutto, abboccato, armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo dell’11,5% vol. Va servito ad una temperatura ambiente pari a 10-12°C. Questo vino è da bere entro 12-15 mesi. Si sposa perfettamente con antipasti leggeri, primi al sugo di pesce, piatti di pesce, carni bianche. Il Colli d’Imola Pignoletto è un vino giallo paglierino chiaro, a volte con riflessi verdognoli, con un profumo delicato e un sapore asciutto, abboccato e armonico. La sua gradazione alcoolica deve essere pari ad un minimo di 11% vol. La temperatura di servizio deve essere pari a 10-12°C e va accompagnato da pietanze quali antipasti leggeri, piadina romagnola, piatti leggeri di pesce. Va servito anche come aperitivo. Per poter degustare al meglio le sue caratteristiche questo vino deve sottostare ad un invecchiamento di 8-12 mesi.

Il Colli di Imola Trebbiano Romagnolo è un vino dal colore paglierino più o meno intenso, con un profumo vinoso e gradevole e un sapore asciutto, abboccato, sapido e armonico. La sua gradazione alcoolica è pari ad un minimo di 11% vol e la sua temperatura di servizio è pari a 10-12°C. va accompagnato da pietanze quali antipasti leggeri, primi piatti al sugo di pesce e salumi.


  • http://www.territorimalatestiani.it/public/albana.jpg Le antichissime tradizioni enologiche dell'Emilia-Romagna sono testimoniate dal ritrovamento nel 1878 di una grande coppa di argento di epoca romana detta "Gutturnium" da cui trae il nome uno dei vi...
  • http://www.maremontionline.it/imgnews//gutturnio.jpg Il Gutturnio è un vino molto pregiato della fascia geografica che riveste la regione italiana emiliano romagnola. Questo è una sottodenominazione varietale del vino Colli Piacentini, il quale ha otten...
  • http://aziende.agraria.org/img_aziende/montepiano-9748_1.jpg Il Colli di Faenza è un vino prodotto in una fascia geografica della regione emiliano romagnola comprendente sei comuni, situati tutti nella provincia di Ravenna. Tali territori in cui viene praticata...
  • http://www.conipiediperterra.com/wp-content/uploads/2010/10/vino-colli-bolognesi.jpg Il Colli Bolognesi è un vino prodotto nella regione emiliano romagnola. Questo vino ha pttenuto il titolo di riconoscimenti di Denominazione di Origine Controllata, meglio conosciuto con l’acronimo D....

Medley: Il Gutturnio Di Bani - Ret A 'Na Vota

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,29€


L’azienda vinicola di Umberto Cesari

Scopo principale di questa azienda vinicola è quello di produrre vino sangiovese di qualità. Il lavoro, ricco di passione e costanza, avviene nel massimo rispetto di alcuni valori: rispetto per l’ambiente, evitando qualsiasi sostanza chimica, valorizzazione del territorio e innovazione tecnologica nel rispetto della tradizione, cercando quindi di non perdere i contatti con il passato. Tipico di questo territorio è la coltivazione del sangiovese, il quale può essere utilizzato anche in unione con Cabernet Sauvignon e/o Merlot, dando vita ad una vasta scelta di vini.


L’azienda Vinicola Cà Lunga

L'azienda vinicola Cà Lunga nasce nel 1961. Essa occupa un totale di 19 ettari di proprietà con impianti ad alta densità e bassa produzione per ceppo.

I vitigni vengono coltivati con le uve sangiovese, ritenuto il più adatto alle condizioni climatiche e ai tipi di terreno, il tutto unito alle migliori e più ricercate tecnologie. La famiflia che si occupa della gestione d questa cantina è molto attenta a non dimenticare la tradizione, infatti ancora oggi viene usata la mano come mezzo di lavoro, soprattutto per la potatura, il diradamento e la raccolta delle uve.




COMMENTI SULL' ARTICOLO