Colli di Parma

Il Colli di Parma e le sue Zone di Produzione

Il Colli di Parma è un vino prodotto in una zona che comprende quindici comuni della provincia di Parma, ovvero Sala Baganza, Fidenza, Felino, Langhirano, Fornovo di Taro, Salsomaggiore Terme e Noceto. Il Colli di Parma ha ottenuto il titolo di riconoscimento di Denominazione di Origine Controllata, D.O.C. Il Colli di Parma esiste in diverse categorie e in diverse sottodenominazioni varietali: Colli di Parma Rosso, Colli di Parma Spumante, Colli di Parma Barbera, Colli di Parma Bonarda, Colli di Parma Cabernet Franc, Colli di Parma Cabernet Sauvignon, Colli di Parma Lambrusco, Colli di Parma Merlot, Colli di Parma Pinot Nero, Colli di Parma Chardonnay, Colli di Parma Malvasia, Colli di Parma Pinot Bianco, Colli di Parma Pinot Grigio, Colli di Parma Sauvignon.

Ogni categoria e sottodenominazione varietale ha delle proprie regole da seguire, affinché non vengano danneggiate le proprie caratteristiche e qualità che lo rendono un vino pregiato. Innanzitutto sono di fondamentale importanza le dosi e le quantità utilizzate per la produzione di questo vino, per ogni tipologia di Colli di Parma verranno utilizzate uve differenti in quantità differenti:

• Colli di Parma Rosso: Barbera 60-75%, Bonarda 25-40%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche;

• Colli di Parma Spumante: uve Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot grigio;

• Colli di Parma Barbera: Barbera 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Bonarda: Bonarda 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Cabernet Sauvignon: Cabernet Sauvignon 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Cabernet Franc: Cabernet Franc 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Lambrusco: Lambrusco 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche;

• Colli di Parma Merlot: Merlot 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Pinot Nero: Pinot nero 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Chardonnay: Chardonnay 95%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Malvasia di Candia Aromatica 85%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Pinot Bianco: Pinot bianco 95%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche, ad esclusione del Lambrusco;

• Colli di Parma Pinot Grigio: Pinot Grigio 95%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche;

• Colli di Parma Sauvignon: Sauvignon 95%, più l’eventuale aggiunta di altre uve rossi locali, non aromatiche.

http://www.parmagourmet.it/immagini/vino2.jpg

Set di 3 bandanas paisley in cotone, modello cachemire, confezione da 3 parma

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,24€


Il Colli di Parma e le sue Caratteristiche Organolettiche

http://www.parmashop.it/media/catalog/product/cache/4/small_image/180x/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/V/i/Vino-Rosso-Colli-di-Parma-Doc-frizzante-Monte-delle-Vigne-Bottiglie_3_1.gif Il Colli di Parma, come già detto sopra, esiste in diverse categorie, ovvero il Rosso e lo Spumante, ma anche in diverse sottodenominazioni varietali, Barbera, Bonarda, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Lambrusco, Merlot, Pinot Nero, Chardonnay, Malvasia, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Suavignon.

Ogni variante ha delle proprie caratteristiche organolettiche, che li differenzia l’uno dall’altro.

Il Colli di Parma rosso ha un colore rosso rubino, un profumo forte, alquanto vinoso e un sapore secco, sapido, armonico e leggermente frizzante. La sua gradazione alcoolica è pari a 11% vol. Va servito ad una temperatura pari a 16-18°C e va accompagnato da pietanze semplici, ma saporite, ovvero antipasti a base di salumi, minestre, primi piatti con sughi di carne, carni bianche e formaggi teneri. Questo vino va lasciato invecchiare due anni per poter degustare al meglio le sue qualità e ottiene la qualifica di Riserva dopo 18 mesi di affinamento.

Il Colli di Parma Spumante ha un colore giallo paglierino più o meno chiaro, con un profumo fruttato e delicato e un sapore alquanto gradevole. La sua gradazione alcoolica deve essere pari a 12% vol, mentre la sua temperatura di servizio dovrà essere uguale a 6-8°C. Il Colli di Parma Spumante va servito come aperitivo, ma anche con antipasti di mare e piatti a base di pesce.

Il Colli di Parma Barbera ha un colore rosso rubino, decisamente molto intenso, con un profumo gradevole e un sapore asciutto, di corpo e intenso. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo 12°. È un vino frizzante che dopo 24 mesi di invecchiamento ottiene la qualifica di Riserva. Va servito ad una temperatura pari a 16-18°C e si sposa perfettamente con pietanze quali antipasti di salumi, minestre saporite e corpose, primi con sughi di carne, carni bianche, formaggi teneri. Per poter degustare al meglio le sue qualità, il Colli di Parma Spumante, deve sottostare a due anni di affinamento.

Il Colli di Parma Bonarda ha un colore rosso rubino più o meno intenso, con un profumo gradevole, fruttato e un sapore che va dal secco al dolce. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo 12% vol. Il Colli di Parma esiste nelle varianti: Secco, Amabile, Dolce; Frizzante e ottiene la qualifica di Riserva dopo un invecchiamento obbligatorio di 24 mesi. Va servito ad una temperatura di servizio pari a 16-18°C e si sposa perfettamente con pietanze semplici, ma saporite salumi, minestre saporite e corpose, primi con sughi di carne, carni bianche. Va lasciato invecchiare almeno due anni per poterne degustare al meglio le qualità.

Il Colli di Parma Cabernet franc ha un colore rubino abbastanza intenso, con un profumo lievemente erbaceo e gradevole e un sapore asciutto, rotondo, erbaceo,

armonico. La sua gradazione alcoolica è pari ad un minimo di 12% vol. Il Colli di Parma Cabernet franc ottiene la qualifica di Riserva dopo un invecchiamento obbligatorio di 24 mesi. La sua temperatura di servizio deve essere pari a 16-18°C e va lasciato invecchiare almeno fino a 2-3 anni. Questo vino si sposa perfettamente con carni bianche e rosse, arrosti, grigliate, salumi, formaggi

più o meno maturi.

Il Colli di Parma Cabernet Sauvignon ha un colore rubino con riflessi granati e un profumo gradevole, intenso. Il suo sapore è asciutto, rotondo e armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo di 12% vol. Il Colli di Parma Cabernet Sauvignon ottiene la qualifica di Riserva dopo un invecchiamento obbligatorio di 24 mesi.

Per poter degustare tutte le qualità del Colli di Parma Cabernet Sauvignon Riserva si consiglia di farlo invecchiare per 2-3 anni, e servirlo ad una Temperatura di servizio di 16-18°C. Si abbina perfettamente a carni bianche e rosse, arrosti, grigliate, salumi, formaggi più o meno stagionati.

Colli di Parma Lambrusco è un vino che si presenta con una colorazione rubino più o meno intensa; il profumo intenso e fruttato, da un sapore asciutto, gradevole, vellutato. La sua gradazione alcolica è pari ad un minimo 11% vol. Il Colli di Parma Lambrusco è un vino frizzante e va servito ad una temperatura par a 14-16°C, accompagnandolo con salumi, formaggi molli, torta fritta.

Il Colli di Parma Merlot ha un colore rosso rubino più o meno intenso e un profumo gradevole con un retrogusto erbaceo. Il suo sapore è asciutto, leggermente amarognolo e sapido. La sua gradazione alcolica è pari ad un minimo 12% vol. Dopo un invecchiamento obbligatorio di 24 mesi ottiene la qualifica di Riserva. Il Colli di Parma Merlot va servito ad una temperatura pari a 16-18°C. Si consiglia di lasciarlo invecchiare fino a 2-3 anni, per poterlo degustare al meglio, accompagnandolo con pietanze, quali carni bianche e rosse, arrosti, grigliate, salumi, formaggi più o meno maturi.

Il Colli di Parma Pinot nero è un vino dal colore rubino più

o meno intenso, con un profumo intenso e un sapore asciutto, gradevole, vellutato. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo del 12% vol. Dopo 24 mesi di invecchiamento ottiene la qualifica di Riserva. La sua temperatura di servizio deve essere pari a 16-18°C. va lasciato invecchiare per almeno 2-3 anni per degustare al meglio le sue caratteristiche e qualità, soprattutto se accompagnato da pietanze saporite, quali: carni bianche e rosse, arrosti, salumi, formaggi più o meno stagionati.

Il Colli di Parma Chardonnay è un vino dal colore paglierino, che presenta un profumo delicato e un sapore asciutto, pieno e armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo 11,5% vol. Il Colli di Parma Chardonnay può essere Frizzante e Spumante. Dopo un invecchiamento di 12 mesi ottiene la qualifica di Riserva. Va servito ad una temperatura pari a 10-12°C, oppure 6-8°C nella tipologia di Spumante. Va bevuto entro 8-12 mesi, accompagnandolo con pietanze quali antipasti di terra e di mare, piatti di pesce d’acqua dolce, salumi regionali.

Il Colli di Parma Malvasia è un vino dal colore giallo paglierino più o meno intenso e un profumo aromatico e gradevole. Il suo sapore va dal secco al dolce, ma può essere anche armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo del minimo 10,5% vol. Il Colli di Parma Malvasia lo troviamo in diverse tipologie: Secco, Amabile, Dolce; Frizzante, Spumante. Dopo 12 mesi di affinamento ottiene la qualifica di Riserva. Va servito ad una temperatura pari a 9-12°C, mentre la tipologia spumante la si serve a 6-8°C . Si consiglia di lasciarlo invecchiare per almeno 6-12 mesi. Questo vino di sposa perfettamente con molluschi e crostacei, piatti di pesce, salumi regionali, fritti, minestre in brodo, può essere servito come aperitivo. Il Secco si abbina con prosciutto e melone, mentre l’amabile va accompagnato da dessert, frutta, fuori pasto.

Il Colli di Parma Pinot bianco è vino ha un colore giallo paglierino più o meno intenso, con un profumo delicato e un sapore asciutto, pieno e armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo dell’ 11,5% vol. Il Colli di Parma esiste nelle tipologie Frizzante e Spumante. Dopo un affinamento di circa 12 mesi questo vino ottiene la qualifica di Riserva. La temperatura di servizio deve essere pari a 10-12°C, nel caso dello Spumante la temperatura di servizio sarà pari a 6-8°C. Per poter degustare al meglio le sue caratteristiche e le sue qualità, questo vino va lasciato invecchiare per almeno 10-12 mesi e va accompagnato con pietanze quali antipasti di terra e di mare, piatti di pesce d’acqua dolce, frittate, uova.

Il Colli di Parma Pinot grigio è un vino dal colore giallo paglierino più o meno intenso, con un profumo fruttato. Il suo sapore è asciutto, pieno e armonico. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo dell’ 11,5% vol. Il Colli di Parma Pinot grigio va servito ad una temperatura di servizio pari a 10-12°C. Va lasciato invecchiare per almeno 8-10 mesi e va abbinato con pietanze quali antipasti di mare, piatti di pesce d’acqua dolce. Può essere servito anche come aperitivo.

Il Colli di Parma Sauvignon è un vino dal colore giallo paglierino. Presenta un profumo delicato e aromatico e un sapore asciutto, di corpo, fresco, con un retrogusto amarognolo. La sua gradazione alcolica deve essere pari ad un minimo del 11,5% vol. Il Colli di Parma Savignon lo si trova nelle seguenti di tipologie: Frizzante e Spumante. Dopo un invecchiamenti di 12 mesi otterrà la qualifica di Riserva. La temperatura di servizio deve essere pari a 10-12°C. Questo vino deve sottostare ad un invecchiamento pari a due anni e si sposa perfettamente con pietanze quali frittate alle verdure,

rane, piatti di pesce d’acqua dolce, carni bianche, salumi regionali, formaggi non stagionati.


  • http://coccaglioolioepeperoncino.files.wordpress.com/2010/09/franciacorta_festival.jpg La franciacorta è l’unica zona vitivinicola italiana che produce uno spumante D.O.C. . E’ una regione che si trova in provincia di Brescia, circondata dalle sponde del lago d’Iseo, e dai fiumi Oglio e...
  • Il vino è diventato un’ attrattiva turistica, un modo come un altro per mettersi in viaggio alla scoperta di nuovi paesaggi e della buona cucina italiana. È sulla base di ciò che nascono le strade del...
  • Le marche sono delimitate a est dal mare adriatico e a ovest dall’Appennino, mentre a nord e a sud non vi sono barriere naturali che le separano dalla Romagna e dall’Abruzzo.Ed è con queste due regi...
  • http://www.cibo360.it/images/WG/produttori/vini_tipici_DOC_molise.jpg Il Molise ha un enorme successo per quanto riguarda la produzione dei vini e tutto ciò lo si deve non solo alla grande passione e dedizione dei produttori che continuano ad impegnarsi nel loro lavoro ...

La Fattoria di Parma - Bauletto di Parma: magro di culatello kg. 2,4 - parmigiano reggiano kg. 1,2 - strolghino di culatello gr. 200 - bianco di culatello gr. 200 - malvasia colli di parma 1 bott. - buletto in legno antichizzato8Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 189€


L’azienda vinicola Ariola

L’azienda Vinicola Ariola si occupa della coltivazione di vini stando attenta al rispetto per la tradizione, cercando di non distruggere o modificare il sapore originale delle uve durante la spremitura.

In seguito alla raccolta e alla spremitura, le uve vengono trasformate in vino. Il vino verrà poi affinato, invecchiato ed imbottigliato. Questa azienda presta molta attenzione anche alle bottiglie, scegliendo sempre quelle di maggior qualità, in modo tale da proteggere il vino nel migliore dei modi, fino al momento della degustazione.




COMMENTI SULL' ARTICOLO