Gli abbinamenti

Lo Champagne

Lo Champagne è un vino effervescente che per caratteristiche può abbinarsi non solo a molti piatti, ma anche a tante celebrazioni, sia da solo che come cocktail.

Le sue tipologie variano dall'extra secco al dolce, anche se quest'ultimo è prodotto in misura molto limitata e raramente reperibile.

Essendo dei vini generalmente molto secchi, gli Champagne possono avere molti abbinamenti durante il pasto, ed essere associati sia al pesce che alla carne.

D'altra parte lo Champagne si è modificato nel tempo proprio per assecondare soprattutto le richieste inglesi, ai primi del novecento era il mercato principale, che desideravano un vino che potesse accompagnare tutto il pasto.

Da vino dolce, stappato solo per celebrare degli avvenimenti, durante l'ottocento lo Champagne è stato vinificato sempre più secco, fino a divenire quasi esclusivamente brut.

Il branzino

Gli Abbinamenti Dei Tarocchi: Cartomanzia Pratica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,7€


Gli abbinamenti di alcune grandi maison

I crostacei, uno degli abbinamenti classici Tra le grandi cantine che popolano la Champagne, Michel Arnould ha un ottima reputazione, e i suoi demi-sec trovano ottimi abbinamenti sia con la tarte-tatin che con il branzino al finocchio.

Di eccellente qualità anche Beaumont des Crayères, una cooperativa che raccoglie oltre duecento soci, che produce un ottima Cuvee Rhserve Brut fruttata e speziata di Pinot Meunier da abbinare alla faraona arrosto.

Per un grande Champagne come il Brut Rosé di Albert Beerens, fruttato con una buona percentuale di Chardonnay, l'abbinamento ideale è l'aragosta alla griglia, se si vuole abbinare l'effervescenza del vino al crostaceo.

Con il grande Billecart Salmon di ottimo Chardonnay invece, l'abbinamento consigliato è il formaggio Beaufort, con il gusto deciso che ben esalta la speciale tecnica di vinificazione della casa.

Bollinger invece con la sua Special Cuvée offre un ottimo aperitivo. Per i pasti invece si può optare per l'abbinamento Grande Année e brasato di bue.

Un altro abbinamento aristocratico lo offre Gosset, che abbina la sua Grande Réserve al fagiano alla pernice arrosto.

L'altro grande, Ruinart, abbina il suo champagne alle aragostine arrosto con la salsa di vaniglia.

Per Taittinger invece, salmone con salsa alle erbe.


  • tappo che scoppia Ci sono bottiglie diverse da tutte le altre, in maniera profonda e completa; bottiglie che più che un vino contengono un modo di essere, un’icona, una tradizione. Ci sono vini e vini, spumanti e spuma...
  • Dom Perignon Se siete appassionati di champagne e, in generale, di enologia, vi si drizzeranno le orecchie all’ascolto di questi anni: 1985, 1988, 1988, 1990 e 1995. Non stiamo dando i numeri, ma semplicemente par...
  • brindisi champagne Lo Champagne, nonostante sia considerato un vino esclusivo e molto costoso, viene utilizzato non così raramente in diverse ricette. Si tratta di ricette non da tutti i giorni, che hanno qualcosa di sp...
  • vini Nei precedenti articoli si è trattato il tema degli abbinamenti tra vini e cibo. A questo punto può essere utile fare un riassunto. Il principio di base che si deve sempre tenere a mente è che i piatt...

Sommelier... ma non troppo. Ad ogni cibo il suo vino. Gli abbinamenti di Vinocult

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,45€
(Risparmi 2,55€)


Altri abbinamenti

Ma lo Champagne trova anche abbinamenti diversi e apparentemente azzardati, come con Bouzy, che può essere abbinato con il pesce grigliato e i formaggi, ma anche con la pasta alla panna.

Per il Rosé di Deutz invece si preferiscono le conchiglie o il Coulibiac di salmone, mentre per il Grande Réserve Rosé di Daniel Dumont si sceglie il maiale alla szechwan.

Gatinois Réserve trova un ottimo abbinamento con il pollo alla crema, e Moutardier con l'anatra alla pechinese, altro piatto non tradizionalmente da Champagne.




COMMENTI SULL' ARTICOLO